219 CONDIVISIONI
Covid 19
26 Novembre 2021
15:15

Dad a scuola in Campania, De Luca corregge il tiro: “Le vogliamo aperte. Ma basta con le famiglie no-vax”

Vincenzo De Luca fa il punto sulla situazione settimanale in Campania sul fronte Covid. E fa dietromarcia sull’ipotesi di far ritornare le scuole in Didattica a Distanza.
A cura di Ciro Pellegrino
219 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Vincenzo De Luca in diretta sulla situazione Covid in Campania fa il punto sull'aumento dei contagi: «Il governo ha preso misure restrittive con l'obiettivo di tutela della salute pubblica ma anche di salvaguardare l'economia del Paese. Sarebbe un colpo pesante chiudere a Natale e Capodanno tutto. Misuriamo i risultati della irresponsabilità di chi ha promosso iniziative sgangherate nel nostro Paese e il peso dei milioni di nostri concittadini che non hanno voluto vaccinarsi. Dopo 6 mesi rischia il contagio anche chi si è vaccinato? Ma questo non giustifica per niente chi il vaccino non se l'è fatto proprio».

Il super green pass

Sul super green pass De Luca dice: «È il minimo che si potesse fare in Campania per non chiudere tutto. Se una critica si può fare è semmai che queste misure arrivano in ritardo. Il governo ha deciso solo da poco che è obbligatoria per il personale sanitario la terza dose di vaccino. Dovevamo aspettare così tanto per capire che è importante la terza dose e che non si deve aspettare nemmeno sei mesi ma cinque? Ci dobbiamo anche convincere che se non c'è un piano di controlli rigoroso rischiamo di fare la fine dell'Austria».

«Io ho proposto anche sanzioni pecuniarie: 100 euro se sei senza mascherina, chi frequenta luoghi proibiti dalle leggi dello Stato senza vaccino 1000 euro di multa. Noi per settimane e settimane abbiamo avuto cortei di persone non vaccinate e senza mascherina. Danni incalcolabili che stiamo pagando adesso».

Scuole chiuse e in Dad per il Covid

Poi c'è la questione, spinosissima, delle scuole. In conferenza Stato-Regioni la Campania ha prospettato la possibilità di un ritorno in didattica-a-distanza (DaD) dall'8 dicembre, nel caso di quarta ondata dilagante sul fronte contagi. Dopo una valanga di proteste, De Luca corregge il tiro:

Pensare di richiudere tutto sarebbe una tragedia. Credo che dovremo essere tutti responsabili e dovremo fare impossibile per non chiudere più le scuole, c'è bisogno di senso di responsabilità e non ci siano più famiglie no-vax. Se tutti facciamo il nostro dovere le scuole restano aperte per tutto l'anno.

Ad oggi 267 classi in Campania chiuse per Covid

Sul fronte dei numeri, il presidente della Regione Campania anticipa il bollettino odierno che sarà diffuso nel pomeriggio: oggi 26 novembre avremo circa 900 positivi Covid per una percentuale del 5,7.  La Campania ha effettuatoi 28mila vaccinazioni e non riscontra aumenti significativi nei ricoveri, né ordinari né di terapia intensiva. «Se la situazione rimane così reggiamo, ma per reggere bisogna essere rigorosi, in Campania più che nelle altre regioni d'Italia. Abbiamo 267 classi ad oggi chiuse per focolai in Campania, classi non scuole, un totale di 179 alunni positivi e 2.100 persone in isolamento».

219 CONDIVISIONI
29806 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni