103 CONDIVISIONI
Covid 19
28 Dicembre 2021
19:42

Troppi contagi Covid, in Campania c’è il primo sindaco che chiede l’esercito per Capodanno

Il sindaco di Marigliano (Napoli) ha chiesto al Prefetto l’invio dell’esercito da impiegare per controlli per evitare assembramenti per l’ultimo dell’anno.
A cura di Nico Falco
103 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Troppi contagi in città, necessario avere in campo più controlli per evitare assembramenti in strada, specialmente nella giornata di San Silvestro. Per questo motivo il sindaco di Marigliano, Peppe Jossa, ha scritto oggi al Prefetto di Napoli, Claudio Palomba, per chiedere l'invio nella cittadina del Napoletano di un contingente dell'Esercito Italiano impegnato nell'operazione Strade Sicure.

Un sistema di controllo che si era già visto negli scorsi mesi, in particolar modo nei momenti più caldi della pandemia, quando i militari non solo hanno partecipato ai servizi in strada ma hanno anche presidiato le varie zone rosse con cui intere cittadine venivano blindate di pari passi con i nuovi focolai. Questa volta l'intento, ha spiegato Jossa, è di evitare che anche per la giornata di San Silvestro si verifichino gli assembramenti che ci sono già stati pochi giorni fa, in occasione della Vigilia di Natale. A Marigliano nel periodo tra il 20 e il 26 dicembre ci sono stati 119 nuovi contagi (su 2.230 tamponi eseguiti, con una percentuale dell'8,92%) e gli attualmente positivi sono 265.

"Non è corretto che l'irresponsabilità di pochi – ha detto Peppe Jossa – vanifichi gli sforzi fatti dai tantissimi miei concittadini che anche in occasione del Natale hanno rinunciato ad incontrare amici e familiari e soprattutto hanno evitato di favorire assembramenti che diventano inevitabilmente occasione di contagio". "Comprendo che dopo due anni di sacrificio ci sia un naturale bisogno di ritornare alla normalità – ha concluso il Sindaco – il Covid, però, continua a minacciarci: se non ci vacciniamo, e soprattutto se non adottiamo comportamenti prudenti, il tempo per riprenderci la nostra vita sospesa si allungherà ancor di più."

103 CONDIVISIONI
31057 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni