3.077 CONDIVISIONI
Ddl Zan, ultime notizie sul disegno di legge
24 Novembre 2021
17:01

Tommy e Samanta sono marito e moglie: si è celebrato il primo matrimonio trans di Napoli

Si è celebrato a Napoli il primo matrimonio trans d’Italia tra Samanta e Tommy: cerimonia tradizionale con abito bianco, marcia nuziale e scambio delle fedi.
A cura di Federica Grieco
3.077 CONDIVISIONI
In foto: Loredana Rossi, Tommy, Samanta e Stefania Zambrano.
In foto: Loredana Rossi, Tommy, Samanta e Stefania Zambrano.
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ddl Zan, ultime notizie sul disegno di legge

Le foto a casa degli sposi, l'abito bianco e la marcia nuziale: quello tra Tommy e Samanta è stato un matrimonio tradizionale pur nella sua unicità. Il rito civile, celebrato negli uffici della VI Municipalità di San Giovanni a Teduccio, nell'area orientale di Napoli, è il primo in Italia tra due transessuali.

Samanta ha intrapreso la transizione in donna, mentre Tommy in uomo. Una transizione che, sul piano burocratico, non è stata ancora sancita: durante la cerimonia infatti Samanta ha preso di fatto in moglie Tommy e quest'ultimo in marito Samanta. Un cavillo burocratico che non ha di certo rovinato la gioia e l'entusiasmo dei due protagonisti e dei presenti alla cerimonia, soprattutto nel momento in cui sono stati dichiarati «formalmente e ufficialmente congiunti in matrimonio».

Stefania Zambrano e Loredana Rossi testimoni di nozze

Testimoni di nozze sono state Stefania Zambrano, organizzatrice di Miss Trans Europa, e Loredana Rossi, fondatrice dell'associazione Trans Napoli. «Entrambe – ha fatto sapere la sposa sul suo profilo social – con un gran sorriso, hanno accettato subito senza pensarci su. Sono fiera e orgogliosa di averle come testimoni al mio matrimonio».

«Mi fa molto piacere – spiega Zambrano – essere la madrina di questa coppia trans. Si sposano un FTM e un MTF (acronimi che indicano una persona che è in transizione o che ha completato la transizione, rispettivamente da femmina a maschio e da maschio a femmina, ndr), da qui si capisce che l'amore è universale, non ha categorie, ha diverse sfaccettature».

Una celebrazione che assume un peso ancor maggiore alla luce della recente sconfitta del Ddl Zan. «Voglio ricordare – prosegue Zambrano – che quest'anno avremmo dovuto festeggiare il Ddl Zan, ma il decreto legge è stato affossato da alcune forze politiche retrograde, che abbiamo nel nostro Paese, è stato vergognoso vedere tanti senatori che applaudivano per quello che avevano fatto, cioè bocciare il progresso. Oggi applaudiamo noi, perché non ci fermiamo davanti a nessuno».

Samanta e Tommy nel giorno del loro matrimonio.
Samanta e Tommy nel giorno del loro matrimonio.
3.077 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni