9.835 CONDIVISIONI
23 Luglio 2022
13:30

Insegue lo scippatore di una ragazza, ferroviere ha un infarto e muore. Il ladro preso dai viaggiatori

Addetto alla stazione del Casertano insegue scippatore e muore d’infarto. L’uomo era un dipendente di RFI di 62 anni, il ladro, un diciasettenne, è stato fermato da altri viaggiatori e consegnato alla polizia.
A cura di Redazione Napoli
9.835 CONDIVISIONI
foto di repertorio
foto di repertorio

Una storia drammatica quella avvenuta nella stazione ferroviaria di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, dove un uomo di 62 anni, Carlo Palma, dipendente di Rfi, Reti Ferroviarie Italiane, non ha esitato a rincorrere lo scippatore di una viaggiatrice, un ragazzino, ma  – stremato -stato colpito da un infarto ed è morto sul colpo. È accaduto ieri. il lavoratore, originario di Cardito, comune dell'hinterland Nord di Napoli, secondo quanto accertato dalla Polfer e dai poliziotti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere, intervenuti sul posto, aveva mansioni di controllo delle stazioni, in quanto dipendente della "Direzione Fabbricati Viaggiatori" di Rfi.

Quando ha visto un giovane che strappava il cellulare dalle mani di una ragazza appena scesa dal treno, lo ha inseguito lungo la banchina, ma ad un certo punto, come affermato da testimoni, ha rallentato e si è seduto su una panchina, colto da malore. È sbiancato in volto ed ha perso conoscenza, accasciandosi. Subito è apparsa chiara la gravità del malore, di natura cardiaca.
Alcune persone hanno provato ad aiutarlo e rianimarlo, ma è stato inutile. Il cuore di Carlo Palma ha smesso di battere e si è potuto soltanto constatare l'avvenuto decesso. Il ladro 17enne è stato fermato da altri viaggiatori e poi consegnato alla Polizia ferroviaria.

Cisl Fit, la Federazione italiana trasporti, esprime il suo cordoglio per Palma, iscritto al sindacato:

È sempre stato una persona eccezionale, sempre vicino ai colleghi in ogni momento di difficoltà. È sempre stato pronto ad aiutare il prossimo, un lavoratore e ferroviere con una umanità incommensurabile. La Fit Cisl è vicina alla famiglia.

9.835 CONDIVISIONI
Morto per un infarto non diagnosticato: condannata l'azienda ospedaliera
Morto per un infarto non diagnosticato: condannata l'azienda ospedaliera
Pronto Soccorso chiuso per Covid, 49enne muore d'infarto nell'attesa: aperta un'inchiesta
Pronto Soccorso chiuso per Covid, 49enne muore d'infarto nell'attesa: aperta un'inchiesta
Sul cellulare di Alessandro, morto a 13 anni, trovati insulti e minacce. C'è un'indagine
Sul cellulare di Alessandro, morto a 13 anni, trovati insulti e minacce. C'è un'indagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni