(La Presse)
in foto: (La Presse)

Ordinanza numero 90 della Regione Campania: ecco il piano con cui l'ente guidato da Vincenzo De Luca proroga la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado tranne la prima elementare e le scuole per l'infanzia. Dunque a prescindere dal permanere della zona rossa Covid avremo un quadro del genere: scuole dell'infanzia e prima elementare in presenza, dalla seconda alla quinta elementare didattica a distanza. Le tre classi della scuola media, le cinque classi di scuola superiore e l'Università a distanza.

C'è un piano, predisposto dalla Regione Campania per riaprire progressivamente in sicurezza: «In vista della ripresa di tali attività a far data dal 24 novembre 2020, è dato mandato alle Aziende sanitarie locali territorialmente competenti di assicurare, dal 16 novembre 2020, l’effettuazione di screening, attraverso somministrazione di tamponi antigenici, su base volontaria, al personale, docente e non docente delle classi interessate, nonché agli alunni e relativi familiari conviventi».

con decorrenza dal 16 novembre 2020 e fino al 29 novembre 2020, fatto salvo quanto previsto al successivo punto 1.3., restano sospese le attività didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalle prime, nonché quelle delle prime classi della scuola secondaria di primo grado e le attività dei laboratori. E’dato mandato alle Asl territorialmente competenti – con il supporto dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno- di organizzare, a partire dal 24 novembre 2020, screening, attraverso somministrazione di tamponi antigenici, su base volontaria, al personale docente e non docente – ove non già controllato ai sensi delle disposizioni di cui al precedente punto 1.1.- agli alunni interessati e relativi familiari conviventi, in vista della ripresa delle attività in presenza a far data dal 30 novembre 2020, compatibilmente con il quadro epidemiologico rilevato sul territorio;