Nuovi casi di positivi Covid-19 nelle scuole, con successiva quarantena e sospensione delle lezioni, si sono registrati nelle scorse ore nel Salernitano. A Salerno la dirigente del liceo Torquato Tasso, Carmela Santarcangelo, ha disposto in via precauzionale la didattica a distanza per tutte le classi, ad eccezione delle prime, dopo aver appreso che uno studente, entrato in contatto con un caso sospetto, è in quarantena volontaria ed è in attesa di conoscere l'esito del tampone. A Polla è risultata positiva una docente del plesso scolastico "Capoluogo"; il sindaco, Massimo Loviso, ha disposto con una ordinanza la chiusura della struttura fino al prossimo martedì 13 ottobre e la sanificazione di tutti i locali prima della riapertura.

Nel weekend appena trascorso 58 persone sono state sanzionate per mancato uso delle mascherine. Durante i controlli, svolti da carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale e Provinciale, tra Salerno, Battipaglia, Cava de' Tirreni, Nocera Inferiore e Sarno, sono state identificate 415 persone e sono stati controllati 69 autoveicoli e 62 esercizi commerciali. Nell'ambito degli accertamenti sul rispetto delle norme anti contagio, oltre ai multati perché sorpresi senza mascherine, è stato sanzionato un negozio per mancato rispetto delle prescrizioni igieniche: il titolare dell'attività, che si trova nella zona orientale di Salerno, non rilevava la temperatura ai clienti prima di consentire l'accesso nel locale; lo stesso titolare è stato inoltre multato anche per violazioni in tema di giochi d'azzardo: aveva due slot machines non collegate alla rete dei Monopoli di Stato.