La parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di Ercolano (da Facebook)
in foto: La parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di Ercolano (da Facebook)

La parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di Ercolano, in provincia di Napoli, resterà chiusa ai fedeli fino a nuove disposizioni del Vescovo, dopo che il parroco è risultato positivo al Coronavirus. A comunicarlo, attraverso Facebook, è lo stesso sacerdote, Marco Ricci, che ha deciso in questo modo di comunicare alla comunità parrocchiale della chiusura e rassicurare sul proprio stato di salute: è stato contagiato "nonostante tutte le precauzioni sempre prese in chiesa, durante la messa ed altrove", non presenta sintomi, ma dovrà comunque osservare il periodo di isolamento domiciliare così come disposto dal protocollo anti contagio.

"Ho ritenuto di fare il tampone in via precauzionale per un eccesso di scrupolo – spiega il sacerdote su Facebook – perché, dato il numero crescente di contagi, il mio essere pastore tra la gente mi porta ad entrare in contatto con tante persone (proprio qualche giorno fa avevo fatto pure il test sierologico ed era risultato negativo. Voglio rassicurare tutti: sono asintomatico e sto bene, solo sarò costretto a stare a casa in quarantena con mamma. Pertanto, in attesa di ulteriori accertamenti e di avere indicazioni dal Vescovo e dalla Asl circa la sanificazione, la chiesa resterà chiusa al pubblico e le Sante Messe e tutti gli appuntamenti parrocchiali saranno momentaneamente sospesi".

Focolaio in casa di riposo a Portici, migliorano condizioni dei contagiati

Migliorano, intanto, le condizioni dei 57 anziani risultati contagiati dal coronavirus nella casa di riposo privata Pio XII di Portici (Napoli). Il sindaco Vincenzo Cuomo con un post su Facebook ha spiegato che "gli ospiti negativi sono in buone condizioni generali" e che "gli ospiti positivi al Covid sono in condizioni cliniche e neurologiche buone". Per uno degli anziani contagiati, ha aggiunto il Sindaco, è stato disposto il ricovero in ospedale dopo un episodio di desaturazione e "gli ospiti già ospedalizzati sono in buone condizioni".