655 CONDIVISIONI
8 Marzo 2022
21:00

Sabino ‘o Malese arrestato dopo la diretta su TikTok: truffe ad anziani e fughe dopo incidenti con feriti

Sabino ‘o Malese, al secolo Edificante, è stato rintracciato grazie a una diretta su TikTok, il social dove pubblicava i video delle sue truffe agli anziani. Deve scontare 5 anni e 4 mesi di carcere.
A cura di Nico Falco
655 CONDIVISIONI

Alla fine, a tradire Sabino ‘o Malese, al secolo Sabino Edificante, arrestato ieri nel Napoletano, è stata proprio la passione per i social: gli agenti della Squadra Mobile di Napoli, che stavano monitorando i suoi profili TikTok e Facebook, lo hanno trovato grazie a una diretta nei pressi di una concessionaria di automobili di Sant'Anastasia, in provincia di Napoli. Sul posto sono state fatte convergere numerose pattuglie e il 39enne è stato rintracciato a poche centinaia di metri di distanza e bloccato nonostante un tentativo di fuga. Deve scontare 5 anni e 4 mesi di reclusione. La notizia dell'arresto era stata anticipata ieri da Fanpage.it.

Chi è Sabino Edificante, detto ‘o Malese su Tik Tok

Sabino Edificante aveva acquisito una certa notorietà sui social, dove aveva pubblicato numerosissimi video col nickname di ‘o Malese, preso dal soprannome di uno dei protagonisti della fiction "Il clan dei camorristi" (e ispirato da quello del boss dei Casalesi Francesco Schiavone, Sandokan). Ufficialmente venditore ambulante di frutta e verdura, si vantava delle truffe che metteva a segno ai danni di anziani, che sceglieva per lo più in piccoli comuni del nord Italia.

La dinamica era sempre la stessa: li avvicinava fingendosi parente di un loro amico (inventato) e gli rifilava cassette di frutta e verdura da buttare, facendosela pagare a prezzi molto alti. La truffa, però, non finiva lì: li mandava in confusione, li induceva ad aprire il portafogli e a dargli altro denaro e, qualche volta, sostituiva anche i loro soldi con denaro falso. Tutto a favore di social, da esporre in vetrina per poi vantarsi dei guadagni che in questo modo riusciva a fare.

Un banale truffatore, insomma, che nonostante si rendesse responsabile di reati particolarmente odiosi aveva ottenuto un proprio seguito sfruttando le dinamiche social e inserendosi in quel sottobosco di personaggi "grigi", al limite della legalità (e in questo caso ben oltre), diventato famoso grazie a espressioni come "ti sei offeso?" che ripeteva alle vittime per confonderle, e il "t'abboffo ‘e bbotte", ti riempio di proiettili, che usava invece quando "litigava" tramite video con altri tiktoker.

Arrestato ‘o Malese: truffa e fuga dopo incidenti stradali

Edificante, originario di Afragola, deve scontare 5 anni e 4 mesi di reclusione in carcere per truffa, spendita di monete false e fuga dopo un incidente stradale con feriti; era destinatario di un provvedimento di esecuzione pene concorrenti emesso dalla Procura di Genova. In particolare, è stato condannato dal Tribunale di Milano (pena confermata dalla Corte di Appello) per truffa e spendita di denaro falso, fatto risalente al 2011; dal tribunale di Genova per due distinti episodi (2011 e 2018) in cui era scappato dopo aver causato incidenti stradali con feriti; dal Tribunale di Genova (pena confermata dalla Corte di Appello) per una truffa commessa nel 2012.

Edificante in carcere: deve scontare 5 anni

Nel pomeriggio di ieri, 7 marzo, gli agenti della Mobile di Napoli (diretta da Alfredo Fabbrocini) hanno localizzato Edificante nei pressi di una concessionaria di automobili di Sant'Anastasia, da dove stava facendo una diretta sui social a bordo di un'automobile. Le volanti della Polizia e i poliziotti della sezione Falchi si sono rapidamente dirette sulla zona, al loro arrivo Edificante si era allontanato di qualche centinaio di metri ma è stato rintracciato; ha tentato di scappare, ma si è dovuto arrendere dopo un breve inseguimento sulla rampa di immissione della Strada Statale 268 in direzione di Ottaviano.

655 CONDIVISIONI
Ruba un mezzo di trasporto invalidi ad un anziano: carabinieri lo ritrovano dopo 5 giorni
Ruba un mezzo di trasporto invalidi ad un anziano: carabinieri lo ritrovano dopo 5 giorni
In 3 su scooter rubato scippano una donna: arrestati dopo spericolato inseguimento a Napoli
In 3 su scooter rubato scippano una donna: arrestati dopo spericolato inseguimento a Napoli
Palpeggia la moglie del vicino, scatta la rissa a pietre e bastoni
Palpeggia la moglie del vicino, scatta la rissa a pietre e bastoni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni