187 CONDIVISIONI
Covid 19
16 Gennaio 2022
15:45

“Picchiamo i medici che fanno i vaccini”, identificato e denunciato a Napoli l’autore del video

La Digos di Napoli ha identificato e denunciato l’uomo del video, divenuto virale, in cui si istigava a fare irruzione nelle Asl e a picchiare i medici che somministrano i vaccini.
A cura di Nico Falco
187 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

È stato identificato e denunciato dalla Digos della Questura di Napoli l'uomo che, pochi giorni fa, aveva diffuso un video in cui incitava a picchiare "i medici e quelli che stanno facendo le siringhe e stanno vaccinando la gente". Le immagini, inizialmente diffuse su TikTok, erano poi state condivise anche sugli altri social network.

In circa un minuto di video, l'uomo si rivolgeva "a tutte le costituzioni di Napoli, Campania, Italia, ovunque", "polizia, finanza, chi siete siete": "ci state facendo cadere malati con questi vaccini e con questi green pass – diceva – anche voi poliziotti state facendo abusi sulla gente. Adesso facciamo anche noi abusi: andiamo all'Asl e picchiamo tutti i medici che stanno facendo le siringhe, che stanno vaccinando la gente. Gli dobbiamo rompere la testa, li dobbiamo sfondare. A uno alla volta, veniamo nelle Asl, vi picchiamo e ce ne andiamo".

A segnalare il filmato, divenuto in poco tempo virale, erano stati anche Nessuno Tocchi Ippocrate, l'associazione che si dedica alla tutela del personale sanitario, e il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che aveva comunicato di avere presentato un esposto alle forze dell'ordine. In seguito alla diffusione del filmato sono state avviate le indagini, gli agenti in poche ore sono riusciti a risalire al titolare dell'account che aveva pubblicato il video e hanno quindi rintracciato l'uomo, che è stato denunciato. A quanto apprende Fanpage.it si tratta di un cittadino residente a San Pietro a Patierno, nella periferia nord di Napoli, e dovrà rispondere di minacce e istigazione a delinquere.

187 CONDIVISIONI
31037 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni