Sono più di 3.900 i nuovi casi di positività al coronavirus in Campania, dopo le analisi di circa 25mila tamponi nelle ultime 24 ore. Lo ha anticipato in conferenza stampa il presidente Vincenzo De Luca, anticipando così il comunicato ufficiale dell'Unità di Crisi della Protezione Civile regionale della Campania, che più tardi verrà invece diffuso con tutte le cifre relative a ricoveri, guariti e decessi. La Campania, intanto, si conferma seconda regione d'Italia per casi attualmente positivi, dietro solo alla Lombardia, e terza per numero di casi totali dietro Lombardia e Piemonte.

De Luca: "Il governo ha sbagliato tutto"

"Abbiamo alle spalle una settimana di grande confusione, di attacchi, sciacallaggi e strumentalizzazioni indegne", ha spiegato durante la sua diretta il presidente Vincenzo De Luca, "Noi volevamo chiudere tutto a ottobre per un mese, il governo ha fatto una scelta diversa e totalmente sbagliata. Il contagio non aumenta in maniera lineare ma esponenziale, e le scelte del governo hanno fatto perdere due mesi preziosi durante i quali c'è stato un incremento drammatico di contagi e decessi", ha proseguito il presidente regionale, attaccando poi direttamente anche alcuni ministri, come Lucia Azzolina.

La Campania verso la zona rossa?

Nelle prossime ore, intanto, potrebbe arrivare la decisione finale del Governo, che deciderà se lasciare la Campania zona gialla o spostarla invece in zona arancione o direttamente in zona rossa, che vorrebbe dire tornare al lockdown come nei mesi di marzo e aprile. Ma l'altra ipotesi che prende è quella di mettere in zona rossa solo Napoli, o alcune sue zone, e forse anche la sua provincia: si tratte delle aree dove il contagio di coronavirus appare, al momento, fuori controllo.