172 CONDIVISIONI
Omicidio di Giulia Tramontano, ultime notizie
7 Giugno 2023
22:08

Napoli in piazza per Giulia: c’è anche la madre di Stefania Formicola, uccisa a Sant’Antimo nel 2016

Napoli in piazza per ricordare Giulia Tramontano e tutte le vittime di femminicidio. Tra i manifestanti, anche la madre di Stefania Formicola, uccisa dal compagno proprio a Sant’Antimo nel 2016.
A cura di Giuseppe Cozzolino
172 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Omicidio di Giulia Tramontano, ultime notizie

Napoli è scesa in piazza oggi per Giulia Tramontano, la giovane originaria di Sant'Antimo uccisa a Senago, nel Milanese, dal proprio compagno. Un flash mob organizzato da associazioni, organizzazioni sindacali e dai rappresentanti della Regione Campania, oltre che dei comuni di Napoli, Casoria e Pozzuoli. Tante le persone scese in piazza con striscioni e magliette rosse, per ricordare la giovane di Sant'Antimo e tutte le vittime di femminicidio, invocando una legge per fermare questa mattanza e che garantisca pene esemplari per gli assassini.

Tra le persone c'era in piazza, c'era anche Adriana Esposito, la madre di una vittima di femminicidio che ricorda per molti versi quello di Giulia Tramontano: si tratta di Stefania Formicola, uccisa proprio a Sant'Antimo dal compagno sei anni fa. "La ferita sanguina ad ogni occasione", ha ricordato la madre di Stefania, "e in questo momento sta sanguinando per Giulia e per tutte le donne che non ce la stanno facendo".

Il femminicidio di Stefania Formicola

Il femminicidio di Stefania Formicola avvenne la mattina del 19 ottobre 2016, a Sant'Antimo: la 28enne, madre di due figli piccoli, era in auto con il marito Carmine D'Aponte, 33 anni, dal quale si voleva separare. L'uomo le sparò un colpo di pistola al petto, uccidendola sul colpo: per quel femminicidio, venne poi condannato all'ergastolo, mentre la famiglia della ragazza avviò una battaglia legale per permettere che i due figli della donna potessero prendere il cognome della madre, invece che quello del padre. Ci riuscirono nel gennaio del 2021, assumendo così il nome di "Formicola" e tagliando simbolicamente ogni sorta di legame con l'assassino della madre.

172 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni