176 CONDIVISIONI
Covid 19
14 Gennaio 2022
15:56

Marito e moglie morti di Covid a distanza di una settimana: lutto a Salerno

Maria Rosaria, 50 anni e Sergio, 56, non erano vaccinati: si sono spenti a distanza di una settimana l’una dall’altro, lei il 6 gennaio e lui il 13.
A cura di Valerio Papadia
176 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Ha commosso tutto il quartiere Pastena, e in generale tutta la città di Salerno, la storia di Maria Rosaria e Sergio, marito e moglie, lei 50 anni e lui 56, morti a causa del Covid-19 a distanza di una settimana l'una dall'altro. Entrambi i coniugi non si erano vaccinati contro il Coronavirus, ma non, da quanto si apprende, perché si riconoscessero nelle teorie no-vax e complottiste, bensì a causa dei problemi di salute di lei, che soffriva di gravi patologie pregresse. Ed infatti è stata proprio Maria Rosaria, all'inizio dell'anno, a contagiarsi: le sue condizioni di salute si sono aggravate rapidamente e, lo scorso 4 gennaio, la 50enne è stata ricoverata all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona; nel nosocomio salernitano, purtroppo, il 6 gennaio successivo, nel giorno dell'Epifania, la donna è deceduta.

Qualche giorno dopo Maria Rosaria, anche Sergio comincia ad accusare i primi sintomi e risulta positivo al Covid-19. Anche le sue condizioni di salute, a causa di una brutta polmonite, si aggravano e il 56enne viene anch'egli ricoverato al Ruggi d'Aragona, dove purtroppo è morto ieri, giovedì 13 gennaio, a una settimana di distanza esatta dalla moglie Maria Rosaria. La comunità di Salerno, ma soprattutto quella del quartiere Pastena, dove i due coniugi vivevano da tanti anni e dove erano molto stimati, è rimasta devastata dalla vicenda.

Una storia analoga nel Salernitano: coniugi morti di Covid a Bellizzi.

Meno di un anno fa, Salerno, o meglio la sua provincia, era stata sconvolta da una notizia analoga, la morte di due coniugi di Bellizzi, stroncati anche loro dal Covid-19 a distanza di pochi giorni l'uno dall'altra. Le vittime, Raffaele De Sio e Maria Rosaria Di Lieto, entrambi 69 anni, sono morti tra il febbraio e il marzo del 2021: il marito è stato il primo ad arrendersi ed è morto all'ospedale di Agropoli, mentre la moglie è deceduta alcuni giorni dopo all'ospedale di Salerno. All'epoca si era all'inizio della campagna vaccinale contro il Coronavirus e i due non avevano ancora ricevuto le loro dosi.

176 CONDIVISIONI
29558 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni