Luci d'Artista in formato ridotto quest'anno a Salerno a causa del Coronavirus. Piazze e strade non potranno essere riempite a piena capienza per le norme sul distanziamento. Per poter controllare la situazione e garantire un efficace piano di evacuazione anti-assembramento in caso di necessità, il Comune si affida ai privati. Bando da 60mila euro per il piano della sicurezza. Ieri, sull'albo pretorio del Municipio è stato pubblicato l'avviso per raccogliere le manifestazioni di interesse da parte delle società interessate a gestire security e safety della XV edizione 2020-'21 delle Luci d'artista. C'è tempo fino al 24 settembre per presentare le offerte, si andrà a gara con procedura negoziata se arriveranno almeno 3 proposte.

Luci d'Artista, il Comune cerca privati per la sicurezza

Si tratta di una indagine di mercato per trovare aziende disponibili a preparare un piano di “controllo e contenimento anti-Covid, come previsto dalle norme nazionali. Luci d'artista 2020 si farà, ma “si è resa necessaria una riduzione della manifestazione”, scrive il Comune nell'avviso. A causa della situazione di estrema incertezza legata all'evoluzione della pandemia, il Comune si è riservato di poter fare la revoca dell'affidamento se ci saranno concreti motivi, e l'affidatario non potrà pretendere in quel caso alcun compenso.

Il piano di sicurezza anti-Covid di Salerno

In cosa consiste il piano anti-Covid a Salerno? Il bando prevede che la società dovrà definire la capienza delle aree di svolgimento dell'evento, valutando il massimo affollamento possibile, individuare i percorsi separati di accesso all'area e di deflusso del pubblico, con indicazione dei varchi, predisporre i piani di emergenza e di evacuazione anche con i mezzi antincendio, suddividere in settori l'area di affollamento in relazione all'estensione della stessa con previsioni di corridoi per gli interventi di soccorsi in emergenza, predisporre il piano di impiego di operatori formati per l'accoglienza, l'instradamento e l'evacuazione della folla. Vietare la vendita di alcolici e bottiglie in vetro. Mentre per l'ordine pubblico dovrà collaborare alla stesura del piano di mobilità con la polizia municipale e la protezione civile, fornire steward e cartelloni.