La situazione della pandemia di Coronavirus in Campania aggiornata a oggi, lunedì 11 gennaio, indica ancora una curva del contagio stabile: sono stati 1.253 i nuovi casi che si sono registrati sul territorio nelle ultime 24 ore, come reso noto dal consueto bollettino giornaliero diramato nel pomeriggio di ieri dall'Unità di Crisi della Protezione Civile, a fronte di 15.411 tamponi analizzati. Il tasso di positività in Campania, dunque, si mantiene al di sotto del 10 percento. Come si legge nell'ultimo aggiornamento, l'epidemia di Coronavirus in Campania ha causato anche 13 morti, mentre sono 1.128 le persone guarite.

In Campania terminata la prima fase della campagna vaccinale

Intanto, ieri, domenica 10 gennaio, la Regione Campania ha fatto sapere di aver terminato le dosi di vaccino contro il Covid messe a disposizione e, quindi, di aver terminato la prima fase della campagna vaccinale: sono 68mila le dosi somministrate in Campania. Oggi, secondo quanto reso noto, dovrebbero arrivare nuove forniture per continuare a vaccinare contro il Covid anche in Campania.

Da oggi Campania in zona gialla Covid

A partire da oggi, lunedì 11 gennaio, la Campania si trova in zona gialla Covid, ovvero quella considerata a rischio contagio più basso. Cosa cambia, dunque, a partire da oggi? Come abbiamo imparato a conoscere da quando è stata effettuata la ripartizione delle Regioni per colore, in zona gialla sono consentiti gli spostamenti tra Comuni, mentre restano interdetti quelli tra Regioni, fatta eccezione la comprovata esigenza (lavoro, salute) accompagnata dall'autocertificazione. In zona gialla, inoltre, riaprono bar e ristoranti (come anche gelaterie e pasticcerie), per i quali è consentito il consumo sul posto fino alle 18; consentito poi l'asporto fino alle ore 22, mentre per il delivery non ci sono limitazioni sugli orari. Come per le altre zone, anche in quella gialla vige il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 del mattino successivo.