Torna sopra il 10% il tasso di positività al Coronavirus in Campania, cioè la percentuale dei positivi sul numero di tamponi fatti. Ieri i nuovi casi individuati sono stati 2.185 su 21.366 tamponi analizzati, di cui 3.568 antigenici rapidi, con un indice di positività del 10,22% – il precedente era invece del 9,53% – pari al doppio della media nazionale. Si tratta dei numeri di contagi più alti del 2021. Questi i dati diffusi dall'Unità di Crisi per l'emergenza Covid19 della Campania. I nuovi decessi sono invece 40, con il totale da inizio pandemia che sale così a 4.219 morti totali per CoVid-19 nella sola Campania. I guariti del giorno sono 848, con il totale che sale così a 181.890 complessivi. In terapia intensiva ci sono 130 persone in tutta la regione, che si aggiungono ai 1.319 pazienti in degenza ordinaria, e dunque anche i ricoveri complessivi tornano a supera le 1.600 unità.

Partono le vaccinazioni per le forze armate

I dati sui contagi dell'ultimo bollettino sono i più alti del 2021 e confermano un trend in salita della pandemia iniziato a febbraio. Complessivamente, da inizio pandemia ci sono stati 257.939 casi di Coronavirus in Campania (4.794 positivi ai test rapidi antigenici), con 2.842.283 tamponi analizzati (di cui 90.890 antigenici rapidi). Sono partite intanto le vaccinazioni anche per le forze dell'ordine e le forze armate. Ieri si registra il primo vaccinato. In Campania sono 341.909 le dosi di vaccino somministrate su 428.755 consegnate 79,74%, di cui 234.019 prime dosi e 107.889 seconde dosi. Di queste, 160.801 sono andate a operatori sanitari e socio-sanitari, 94.675 al personale non sanitario, 59.190 ad anziani over 80, 16.844 al personale scolastico, 10.375 ad ospiti di case per anziani e 1 alle forze armate.