Covid 19
10 Ottobre 2021
8:30

La situazione di domenica 10 ottobre sul Coronavirus in Campania

In Campania si registrano 269 nuovi contagi su 16.608 test analizzati (tra antigenici rapidi e tamponi molecolari), con una percentuale di positività dell’1,61%. Si registrano 7 nuovi decessi per Covid, dei quali 6 nelle ultime 48 ore e 1 in precedenza, ma registrato solo ieri. Calano i ricoveri di pazienti nei nei reparti di terapia intensiva e medicina ordinaria.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

In Campania si registrano 269 nuovi contagi su 16.608 test analizzati (tra antigenici rapidi e tamponi molecolari), con una percentuale di positività dell'1,61%, cioè il rapporto tra positivi e test eseguiti, leggermente più basso rispetto al 2,09% del giorno precedente, con 318 nuovi positivi al Coronavirus su 15.193 tamponi molecolari e test antigenici esaminati. Si registrano 7 nuovi decessi per Covid, dei quali 6 nelle ultime 48 ore e 1 in precedenza, ma registrato solo ieri. Questi i dati dell'ultimo bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Campania, pubblicato ieri, sabato 9 ottobre 2021 ed aggiornato alla mezzanotte del giorno precedente (venerdì 8 ottobre), i bollettini regionali fotografano la situazione nelle ultime 24 ore.

Calano i ricoveri di pazienti gravi nei nei reparti di terapia intensiva Covid degli ospedali della Campania, che scendono da 16 a 13 (-3) su 656 posti disponibili. I posti letto occupati in degenza ordinaria Covid, invece, scendono da 192 a 188 (-4 rispetto al giorno prima) su 3.160 posti letto disponibili tra ospedali Covid e offerta privata.

Terza dose vaccino a medici e infermieri

A Napoli la terza dose del vaccino contro il Coronavirus aperta agli over 60 e ai cosiddetti pazienti fragili maggiori di 18 anni: come disposto dal Ministero della Salute, infatti, l'Asl Napoli 1 Centro ha avviato la somministrazioni delle terze dosi già  venerdì 8 ottobre. L'Azienda sanitaria locale ricorda che, per ricevere il cosiddetto booster, bisogna aver ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi: ora, come detto, oltre agli over 80, agli immunodepressi e trapiantati, agli ospiti delle Rsa e ai professionisti sanitari, si aggiungono anche gli over 60 e i pazienti over 18 considerati fragili. Sono già partite anche le somministrazioni della terza dose di vaccino anti-Covid19 a medici, inferimeri e personale sanitario a Napoli, che sono registrati sulla piattaforma regionale Sinfonia e hanno ricevuto la seconda dose entro il 30 marzo 2021, nonché quelle agli anziani delle case di cura e ultra80enni.

29640 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni