La vittima dell'incidente, Luigi Ibello, 38 anni.
in foto: La vittima dell’incidente, Luigi Ibello, 38 anni.

Era di Luigi Ibello il corpo recuperato in una scarpata lungo la Nola-Villa Literno, dopo un violento incidente che ha visto coinvolte altre due persone, fortunatamente ferite in maniera non grave. Ancora tutta da chiarire l'esatta dinamica dell'incidente in cui Luigi Ibello, 38 anni, ha perso la vita. Per lui non c'è stato nulla da fare: il suo corpo era stato scaraventato nella scarpata appena a lato della strada in seguito all'esplosione che si era generata in conseguenza del violento impatto.

Luigi Ibello lascia una moglie e tre figli: tanti i messaggi di commiato sui social da parte di amici e parenti, sconvolti per la tragedia. "Un altro pezzo del mio cuore oggi é volato in cielo. Hai sempre amato il tuo lavoro, non riposavi mai, ma quando avevi tempo mi chiamavi per raccontarmi le novità, o se eri arrabbiato per sfogarti", ha scritto una delle sue cugine su Facebook, "ora da lassù proteggi zia e soprattutto Valeria che tanto hai amato: ora ancora di più ha bisogno di te per avere la forza di crescere i vostri tre meravigliosi figli".

L'incidente avvenuto ieri è stato particolarmente violento: ancora da chiarire la dinamica, ma quel che è certo è che un camion di pietre si è scontrato violentemente contro un furgone che viaggiava nella stessa direzione di marcia, sulla superstrada statale 7 bis Nola-Villa Literno, nel tratto compreso tra gli svincoli di Casal di Principe e di Frignano. Lo scontro ha fatto sì che una forte fuoriuscita di carburante da uno dei serbatoi prendesse fuoco, causando una violenta esplosione sentita anche a chilometri di distanza, e che ha richiesto due squadre dei vigili del fuoco dai distaccamenti di Aversa e Marcianise, oltre ad un'autobotte, per domare le fiamme.