Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un incendio ha devastato un appartamento di San Marzano sul Sarno. Le fiamme, probabilmente originate dal malfunzionamento di una stufa domestica, hanno distrutto l'abitazione; il proprietario di casa, all'interno al momento dell'incidente, è riuscito a salvarsi ma non è stato possibile fare nulla per i suoi due cani, entrambi morti. Il fuoco ha per lungo tempo lambito parte della struttura; è stato necessario sgomberare la palazzina, soltanto dopo i rilievi sarà possibile capire se ci sono stati danni strutturali e quindi eventualmente consentire il rientro nelle abitazioni.

Il rogo è divampato nella serata di ieri, 11 gennaio, in un'abitazione al secondo piano di un palazzo di San Marzano sul Sarno, piccolo comune del Salernitano. Le operazioni di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco sono state lunghe e molto impegnative. Il sindaco, Carmela Zuottolo, sulla base della relazione dei pompieri, con una ordinanza ha interdetto l'accesso e l'utilizzo dell'edificio fino al ripristino delle condizioni e al via libera che dovrà essere dato da un tecnico abilitato.

Vietato anche il transito veicolare e pedonale nel tratto di strada e di marciapiede antistante la verticale dell'edificio in cui c'è stato l'incendio. Le famiglie sgomberate sono 13, in attesa dell'esito dei rilievi per sapere se potranno rientrare in casa. Al momento dell'incendio in uno degli appartamenti, accanto a quello del rogo, c'erano due persone anziane in isolamento e in attesa del tampone; sono state trasferite in ambulanza e successivamente sono state accompagnate in una struttura per anziani, dove verranno sottoposte al test Covid.