Il Covid-19 miete purtroppo un'altra vittima tra le fila delle forze dell'ordine: si è spento, per complicanze dovute al Coronavirus, l'appuntato scelto della Guardia di Finanza Antonio Franco; aveva 57 anni. Il militare delle Fiamme Gialle è deceduto a Torino, dove prestava servizio, ma era originario di Caiazzo, cittadina della provincia di Caserta. Il sindaco Stefano Giaquinto, sulla morte dell'appuntato Franco, ha dichiarato: "È di queste ore la triste notizia della morte per Covid, avvenuta a Torino, dove viveva, del caiatino Antonio Franco, figlio del caro “Mastu” Mario, appena cinquantasettenne, appuntato scelto QS nella Guardia di Finanza. A tutta la sua famiglia, ai fratelli, al papà, desidero esprimere il mio affetto e la mia vicinanza, unitamente a tutta l’Amministrazione Comunale e all’intera cittadinanza. Non ci sono parole per esprimere ciò che si prova in questi momenti, anche se non si è direttamente coinvolti".

Il cordoglio della Guardia di Finanza

Anche la Guardia di Finanza, in una nota, ha voluto rendere omaggio all'appuntato scelto Antonio Franco. "Il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Giuseppe Zafarana, e tutte le Fiamme Gialle d’Italia – si legge – piangono la scomparsa dell'Appuntato Scelto QS Antonio Franco, in servizio presso il Reparto Tecnico Logistico Amministrativo di Torino. Ci ha lasciato a soli 57 anni, per complicanze legate all’infezione da Covid-19. Un momento di profonda tristezza, che si aggiunge a quello per gli altri colleghi deceduti, dall’inizio della pandemia, per effetto del virus, un nemico invisibile e spietato che non risparmia nessuno. Ad Antonio va la profonda riconoscenza del Corpo per il lavoro svolto con passione da integerrimo servitore dello Stato; ai suoi familiari giunga il sincero, commosso abbraccio della Guardia di Finanza".