La comunità di Giugliano in Campania (Napoli) è in lutto per la perdita del professor Antonio Ronca, stimato docente di Lettere, morto all'ospedale Cardarelli di Napoli, dove era stato ricoverato dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Una famiglia distrutta, quella del professore Ronca, visto che la moglie, Giuseppina Cipolletta, 70 anni, è deceduta la scorsa settimana, stroncata anche lei dalla Covid, all'ospedale San Giuliano di Giugliano, dove era ricoverata. Da quanto si apprende, Antonio Ronca stava già combattendo da tempo contro la leucemia, e le sue condizioni di salute si sono aggravate con la positività al Coronavirus.

Il docente era il fratello del sacerdote Don Luigi Ronca, parroco della Collegiata di Santa Sofia, una delle chiese più antiche e note di Giugliano, che sorge nel centro della città. La comunità parrocchiale ha così voluto ricordare il professore Ronca:

A distanza di una settimana dalla dipartita di Pina Cipolletta, ci stringiamo nuovamente nell'affetto e nella preghiera al nostro caro Rettore Don Luigi Ronca e alla sua famiglia per la perdita del caro fratello Antonio Ronca. In un momento in cui non ci sono parole, si innalzi solo la preghiera di suffragio per il nostro fratello Antonio e di consolazione per la figlia Caterina, il fratello don Luigi e tutta la sua famiglia. Maria, conforto nel dolore, e S. Giuliano, Nostro celeste patrono, accompagnino loro e noi tutti in questo tragico momento

Giuseppina Cipolletta, detta Pina, moglie di Antonio e stimata insegnante di Religione, è invece deceduta nella notte tra il 2 e il 3 novembre all'ospedale di Giugliano. Sono tanti i post apparsi in queste ore sui social network che ricordano i due professori e si stringono intorno al dolore della famiglia.