446 CONDIVISIONI
Coronavirus
21 Luglio 2021
13:32

Variante Delta, i napoletani annullano le vacanze. Agenzie Viaggi: “Chi rispetta le regole può viaggiare in sicurezza”

Cesare Foa, presidente di Adv Unite, l’associazione delle Agenzie di viaggio di Napoli, a Fanpage.it: “Grecia e Spagna sono le mete più gettonate dai napoletani per le vacanze dell’estate 2021. Spaventa la Variante Delta Covid. Abbiamo avuto la scorsa settimana il 50% di richieste di disdette. Ma viaggiare sicuri si può, consigliata anche la polizza Covid”.
Intervista a Cesare Foà
Presidente di Adv Unite
A cura di Pierluigi Frattasi
446 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Grecia e Spagna sono le mete più gettonate dai napoletani per le vacanze dell’estate 2021. Tantissimi ragazzi napoletani sono in questi giorni a Mykonos, Santorini e Ios. E a breve partiranno i 30-40enni per Ibiza e le Canarie. Ma spaventa la Variante Delta Covid. Lo scorso weekend abbiamo avuto un boom di disdette per l’estero e l’Italia, con il 50% di richieste di cancellazione di prenotazioni, che per il 35% si sono concretizzate. Ma bisogna dare un’informazione corretta. I ricoveri sono molto bassi grazie alle vaccinazioni, i controlli funzionano e si può viaggiare in sicurezza. Il consiglio è sempre di attivare una polizza sanitaria Covid per ogni evenienza che si può attivare in agenzia di viaggi”. Non ha dubbi Cesare Foà, presidente di Adv Unite, l’associazione delle Agenzie di viaggio di Napoli aderente a Confindustria.

Come sta andando la stagione turistica dell’estate 2021?

C’è una ripresa rispetto all’anno scorso, ma comunque ancora un forte calo rispetto agli anni precedenti. Abbiamo avuto una ripresa dei visitatori dall’Italia e dall’Europa. Ma da Stati Uniti, Cina e Australia il turismo a Napoli è completamente fermo. E c’è una drastica riduzione dei turisti inglesi che quando arrivano qui sono obbligati poi alla quarantena.

Quali sono le mete preferite dei napoletani?

Al momento la destinazione più gettonata è la Grecia. Ci sono molti ragazzi tra i 17 e i 26 anni che hanno scelto le isole dell’Egeo o dello Ionio. Tra le mete preferite anche per il viaggio della Maturità. I 16-17enni di Posillipo vanno a Ios. I 30enni partiranno a breve, perché molti di loro stanno ancora lavorando, e di solito prediligono Ibiza e Formentera. I viaggi per mete più lontane sono difficili o completamente bloccati, come per Dubai, che per il turismo sarà ferma almeno fino a fine luglio: ci si può andare solo per lavoro o studio.

Che impatto ha avuto la diffusione della Variante Delta e la ripresa dei contagi?

C’è preoccupazione in generale per l’aumento dei contagi. Abbiamo gruppi di napoletani per esempio in questi giorni a Les deux Alpes in Francia splendida stazione sciistica, dove è scoppiato un focolaio Covid con 30 maestri di sci positivi. Altri turisti napoletani sono a Mykonos dove è stato proclamato il coprifuoco fino al 26 luglio di notte dall’una alle 6 del mattino. Ma bisogna tranquillizzare tutti. Se si rispettano le regole si può viaggiare in sicurezza e godersi la propria vacanza. A Mykonos attualmente nel resto della giornata puoi circolare benissimo.

Avete avuto disdette?

Probabilmente un effetto dell’informazione che si sta dando sulla Variante Delta ha portato la scorsa settimana ad un boom di disdette. Abbiamo avuto circa il 50% di richieste di cancellazione da Napoli per i viaggi all’estero e in Italia. Il 35% hanno disdetto. Ma ci sono anche le disdette di chi deve venire a Napoli, io personalmente ho ricevuto con la mia agenzia richieste di cancellazione di 12 di tour organizzati. Anche in questo caso bisogna ribadire che i controlli qui funzionano e che i ricoveri Covid sono pochissimi, come si vede dai dati.

Cosa state facendo per i napoletani che vogliono partire?

Le agenzie di viaggio forniscono tutto il supporto indispensabile per viaggiare in Italia e all’estero. Su internet non si trovano tutti i documenti necessari, né le informazioni per attivare le polizze Covid. Il rischio è che nel caso malaugurato di contagio in vacanza si sia costretti a sborsare grosse cifre poi per la quarantena e l’assistenza. In questi giorni stiamo fornendo assistenza a tantissimi viaggiatori fai da te che hanno prenotato la vacanza online ma non sapevano che servivano documenti e polizze per viaggiare. Solo professionisti del turismo come le agenzie di viaggi danno tutte le garanzie. Molti non sanno per esempio che per viaggiare all’estero non bastano il green pass e il tampone, ma occorre anche il Plf, il Passenger Locator Form, oltre a tanti altri documenti per andare in Paesi come Spagna o Portogallo.

Quanto costa e cosa copre la polizza Covid?

Possono costare da 10 a 50 euro, circa a persona. Ci sono varie compagnie assicurative che le offrono. Sono le polizze obbligatorie per le agenzie tradizionali nei pacchetti turistici, a meno che il cliente non rifiuti di prenderla. Io consiglio vivamente di prenderla, perché se non hai l’assicurazione e ti contagi poi l’albergo per il Covid lo devi pagare tu. Ma la polizza copre anche l’incidente col motorino o il coma etilico. In generale tutte le malattie che insorgono in vacanza, tranne se pregresse. Coprono il soggiorno in albergo, l’eventuale arrivo di un accompagnatore, l’eventuale rientro della salma in caso malaugurato di morte.

Che altro?

Con una estensione è possibile avere il rimborso per una eventuale quarantena Covid in hotel e per lo spostamento del biglietto aereo. La polizza annullamento copre anche la cancellazione della prenotazione dell’hotel. L’anno scorso c’era molta incertezza sulla pandemia e gli alberghi erano flessibili. Quest’anno c’è maggiore organizzazione e c’è meno flessibilità. Chi ha una tariffa non rimborsabile rischia di perdere tutto.

Ci sono anche non vaccinati tra i turisti in partenza?

La maggior parte sono vaccinati e hanno il Green Pass. Ma ci sono anche alcuni non vaccinati che stanno partendo, ma sono pochissimi, soprattutto giovani e giovanissimi, che viaggiano col tampone.

446 CONDIVISIONI
27180 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni