C'è anche un neonato di pochi mesi tra i positivi a Riardo, comune della provincia di Caserta. Lo ha comunicato il sindaco Armando Fusco, spiegando che si tratta di un piccolo "di solo alcuni mesi di vita". Una notizia che conferma come l'età media del contagio ormai sia puramente "indicativa" e che il virus colpisca ogni fascia della popolazione a prescindere dall'età.

"Questa ultima notizia deve indurci ancora una volta a non sottovalutare la gravità della situazione e la pericolosità del virus", ha spiegato il sindaco Armando Fusco, "che può essere arginato esclusivamente mantenendo un comportamento improntato alla massima attenzione e cautela, evitando al minimo i contatti interpersonali, utilizzando sempre correttamente la mascherina e garantendo una sistematica igiene delle mani. Le imminenti festività pasquali", ha proseguito ancora Fusco, "gioco forza potranno determinare un allentamento del rispetto delle regole. Cerchiamo tutti di evitare che per qualche leggerezza si possa contrarre il virus con tutte le sue pesanti conseguenze". Il comune di Riardo, che si trova nell'Alto Casertano dove fortunatamente l'ondata pandemica sembra aver colpito meno rispetto alla zona del Basso Casertano, a ridosso della provincia di Napoli, conta finora da inizio pandemia 107 casi totali di positivi al Coronavirus: di questi, 4 sono stati i decessi con 93 guariti, mentre 10 sono i casi attualmente positivi tra cui il neonato di pochi mesi. Troppi per un paese che conta appena duemila abitanti, molti dei quali anziani: da qui l'appello del sindaco Fusco a rispettare il più possibile le regole anti contagio.