Una partita a calcetto in piena notte, durante il coprifuoco: i protagonisti sono tutti giovanissimi, molti dei quali anche minori, che sono stati interrotti dall'arrivo dei carabinieri che li hanno sanzionati e, contestualmente, riportati a casa e riaffidati ai genitori. L'episodio è avvenuto la scorsa notte nel quartiere di Scampia, nella periferia nord di Napoli, quando dopo le 22 sono iniziati i controlli dei carabinieri per verificare il rispetto del coprifuoco e delle norme anti-contagio da Coronavirus.

In uno dei campetti di calcio nei pressi della Vela Gialla, in piena notte, sono stati trovati dieci ragazzini (sei dei quali tra i 14 ed i 10 anni) che giocavano a calcetto. Partita interrotta dai militari dell'Arma, che hanno multato tutti e riaffidato i minori ai genitori. Sempre nella Vela Gialla, scoperte anche tre persone che, oltre ad essere in giro durante il coprifuoco, avevano anche droga con loro: già note alle forze dell'ordine, sono state a loro volta multate per violazione delle norme anti-Covid e segnalate alla Prefettura in quanto assuntori di droga. Non distante, presso la Vela Rossa, altro intervento: scoperto un circoletto abusivo, aperto in pieno coprifuoco, con 11 persone all'interno che mangiavano e bevevano regolarmente. Locale chiuso e multe per tutti i clienti ed il titolare, peraltro già noti alle forze dell'ordine per svariati reati.  Complessivamente, controllate anche 42 persone, di cui 28 pregiudiciati, con 25 multe per violazioni delle norme anti-Covid. Sequestrati anche due motocicli nel corso dell'operazione, che ha riguardato anche violazioni al codice della strada.