642 CONDIVISIONI
Covid 19
19 Novembre 2020
17:14

Covid in Campania, 3.334 contagi e 32 morti: bollettino Coronavirus 19 novembre

Covid, sono 3.334 i nuovi casi di positività in Campania a fronte di 23.496 tamponi analizzati. Ieri erano stati 3.019 su 16.178 analisi. Altri 32 morti, il bilancio del solo mese di novembre supera i 500 decessi. I guariti raggiungono quota 27.898 casi. A Fanpage.it il direttore del Cotugno: “Difficile un Natale come quelli passati”.
A cura di Giuseppe Cozzolino
642 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il numero di nuovi casi positivi al coronavirus in Campania è di 3.334 a fronte di 23.496 tamponi analizzati. Ieri erano stati 3.019 su 16.178 analisi. Sale ancora il numero dei decessi: con i 32 casi di oggi il totale da inizio novembre è di 516: in sei mesi, dall'inizio della pandemia a fine febbraio e fino a fine settembre, erano stati in tutto 463. Boom di guariti: 2.255 in sole 24 ore, di cui 1.021 nella sola provincia di Caserta. Dei 3.334 nuovi positivi, spiega la Regione Campania, sono 207 gli asintomatici e 3.127 gli asintomatici.

Covid: guariti, decessi e contagi in Campania

Questi i dati estratti dal bollettino nazionale di oggi: i ricoveri totali per coronavirus in Campania sono 2.481 di cui 194 in terapia intensiva. A loro si aggiungono i 93.705 casi in isolamento domiciliare, che portano il totale a 96.186 casi attualmente positivi. I guariti raggiungono i 27.898 casi, mentre i decessi totali sono 1.192. Questo il riepilogo aggiornato dei dati della pandemia in Campania:

  • Ricoverati in ospedale: 2.287 (+28)
  • Ricoverati in intensiva: 194 (-6)
  • In isolamento domiciliare: 93.705 (+25)
  • Attualmente positivi: 96.186 (+47)
  • Guariti: 27.898 (+2.255)
  • Deceduti: 1.192 (+32)
  • Casi totali: 125.276 (+3.334)
  • Tamponi totali analizzati: 1.355.455 (+23.496)

"Dimentichiamoci di un Natale come quelli passati"

A Fanpage.it ha parlato Maurizio Di Mauro, direttore generale dell'Azienda Ospedaliera dei Colli che comprende i nosocomi del Cotugno, del Monaldi e il CTO, spiegando che allo stato attuale "credo sia impossibile immaginare un Natale come quello degli altri anni". E sulle file di automobili dei giorni scorsi davanti al pronto soccorso del Cotugno ha spiegato nell'intervista a Fanpage.it che "abbiamo sempre ricoverato chi aveva bisogno. Siamo saturi ma riusciamo ancora a gestire la situazione".

642 CONDIVISIONI
31351 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni