Il capitano Gennaro Arma è stato premiato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ricevendo ieri, al Quirinale, l'onorificenza di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana, che gli era stata già conferita lo scorso 6 marzo. Gennaro Arma, 45 anni, originario di Meta di Sorrento, in Penisola Sorrentina, e residente nella vicina Sant'Agnello, è il comandante della Diamond Princess, la nave da crociera duramente colpita dall'epidemia di Coronavirus: circa 700 contagi su oltre 3mila tra passeggeri e membri dell'equipaggio. Sulla nave si registrarono anche 7 decessi. La nave rimase lungamente in quarantena nel porto di Yokohama, in Giappone: la foto del capitano Arma, l'ultimo a scendere dalla nave a quarantena finita, fece il giro del mondo.

"Mi sento una persona normale che ha fatto il proprio dovere in una situazione difficile, come tanti altri. È stata una sorpresa questa onorificenza ed e' un onore, il presidente Mattarella mi ha fatto in complimenti per la gestione dell'emergenza. Abbiamo fatto anche parallelismi su quanto successo in Italia" ha dichiarato Gennaro Arma dopo aver ricevuto l'onorificenza. Io l'anti-Schettino? – ha detto ancora il capitano partenopeo -. Se c'era bisogno di un recupero d'immagine spero sia servito, ma non trovo opportuno il paragone tra il sottoscritto e altre persone". Eppure, al termine della sciagurata avventura della quale Arma, il suo equipaggio e i passeggeri sono stati protagonisti, la Diamond Princess lo salutò come un eroe: "Il capitano Arma è stato l'ultimo a lasciare la Diamond Princess. Per noi è un eroe. Ringraziamo lui e il nostro eccezionale equipaggio" scrisse la compagnia su Twitter.