Stop al fumo anche all'aria aperta a Benevento. Lo ha deciso il sindaco Clemente Mastella, che ha firmato un'ordinanza che vieta di fumare praticamente ovunque nel territorio cittadino, almeno fino al 3 dicembre. Poi si vedrà, in base anche all'andamento del contagio epidemiologico in città. La decisione è arrivata dopo diverse segnalazioni, e talvolta anche multa, di persone che in strada si abbassano la mascherina per fumare.

E così è giunto il divieto di fumo totale, che restringerà ulteriormente il rischio di contagio covid in città. Nell'ordinanza, il sindaco Mastella ha spiegato che il divieto di fumo riguarda "tutto il centro storico e le aree limitrofe", ma anche le fermate dei mezzi pubblici, marciapiedi e aree nei pressi delle scuole, se si è in fila magari per accedere a uffici pubblici e privati o supermercati, nonché parchi pubblici, aree gioco per bambini e giardini comunali. Di fatto, si potrà fumare quasi esclusivamente a casa propria. Qui il testo completo dell'ordinanza del comune di Benevento che dispone il divieto di fumare all'aperto.

Il divieto di fumo all'aperto disposto nel Comune di Benevento.
in foto: Il divieto di fumo all’aperto disposto nel Comune di Benevento.

Non si tratta della prima iniziativa di questo tipo adottata da un singolo comune: già in alcuni comuni del Napoletano, come ad esempio Ottaviano, il primo cittadino aveva disposto il divieto di fumo all'aria aperta, oltre ad altre limitazioni come il divieto di uscire di casa ai minori dopo le 18, se non in compagnia di un adulto. Questo per evitare in ogni modo la possibilità di assembramenti, e facilitare anche il compito delle forze dell'ordine che sono sparse su tutto il territorio per verificare il rispetto delle norme anti-contagio del covid emanate dal governo centrale, che da domenica 15 novembre ha spostato la Campania in zona rossa.