Covid 19
29 Luglio 2022
15:33

Covid Campania, 4.840 contagi e 13 morti: bollettino di venerdì 29 luglio 2022

Questi i dati sull’andamento della pandemia di Covid-19 in Campania nelle ultime 24 ore, diramati nel bollettino odierno.
A cura di Valerio Papadia
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Continuano a diminuire i contagi da Covid-19 in Campania: nelle ultime 24 ore si sono registrati 4.840 nuovi casi, mentre i tamponi analizzati sono 24.950 (così ripartiti: 3.877 tamponi molecolari e 21.073 tamponi antigenici o cosiddetti rapidi). Negli ultimi giorni si assiste a una graduale diminuzione dei contagi, circostanza che lascia supporre che il picco sia stato raggiunto e che si sia arrivati alla fase discendente. Continua a calare anche il tasso di positività – vale a dire il rapporto tra i tamponi risultati positivi sul totale di quelli analizzati – che si attesta al 19,4%, mentre ieri era stato del 19,96%. Si registrano, però, 13 morti: come si legge nel bollettino odierno diramato dalla Regione Campania, però, cinque di questi decessi si sono verificati nelle ultime 48 ore, mentre gli altri otto si sono verificati in precedenza ma sono stati registrati soltanto ieri.

Covid Campania, i dati sui ricoveri negli ospedali

Resta ancora altalenante, però, la situazione riguardo i pazienti ricoverati per Covid-19 negli ospedali della Campania. Si registra un calo dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva, che sono 26, vale a dire due in meno rispetto a ieri; aumentano invece i ricoverati nei reparti di degenza ordinaria, che sono 652, ovvero otto in più rispetto alla giornata di ieri. Ecco, di seguito, il report completo sullo stato di occupazione dei posti letto negli ospedali della Campania:

  • Posti letto di terapia intensiva disponibili: 573
  • Posti letto di terapia intensiva occupati: 26
  • Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid e offerta privata)
  • Posti letto di degenza occupati: 652
31877 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni