Il bollettino Covid di oggi, domenica 29 novembre in Campania riferisce di 2.022 contagiati su 19.063 tamponi. Sono 36 i morti in Campania, 11 deceduti nelle ultime 48 ore e 25 deceduti in precedenza ma registrati ieri. Il totale dei positivi dall'inizio della pandemia è 153.693 su 1,5 milioni di tamponi. Sono oggi 1.583 i guariti (47.276 in totale). I nuovi positivi sono in ribasso, così come il tasso di positivi che passa dal 12.40% al 10.61%.

Ecco il report posti letto su base regionale:

  • Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
  • Posti letto di terapia intensiva occupati: 183
  • Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)
  • Posti letto di degenza occupati: 2.165

La Campania  – venerdì confermata zona rossa dal ministero della Salute –  con un valore dell’1,78%, è fra le aree italiane considerate con un maggiore incremento della prevalenza puntuale di nuovi casi Covid-19. I dati quelli dell’Altems, che ha monitorato l’andamento della pandemia tra il 18 e il 24 novembre e lo ha confrontato col periodo tra il 9 e il 15 novembre. In Italia cala l’incidenza settimanale ma aumenta la percentuale degli attualmente positivi.

Perché la Campania è stata confermata zona rossa? Presto detto: i contagi non si arrestano ci sono nuovi piccoli nuovi focolai ma soprattutto ci sono le terapie intensive e posti letto occupati oltre la soglia d'allarme. Sono questi i motivi principali che hanno spinto il ministero della Salute a prorogare lo stato di zona rossa della Campania fino al 3 dicembre prossimo, a seguito dell'ultimo bollettino di monitoraggio Fase 2 settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità, relativo ai giorni dal 16 al 22 novembre. Dal report la Campania registra una sola allerta, per l'aumento percentuale dei tamponi positivi. I casi di Coronavirus continuano ad avere un impatto alto sul sistema sanitario regionale. La classificazione di rischio si posiziona come alta per più di tre settimane. Mentre l'Rt scende e si attesta a 1, sotto la soglia di rischio.