120 CONDIVISIONI
Covid 19
28 Ottobre 2021
13:54

Covid, Campania 15esima regione d’Italia per vaccinati. Risale il contagio: dati Gimbe

I dati settimanali della Fondazione Gimbe: in Campania vaccinata il 71,5% della popolazione sopra i 12 anni, un “esercito” di 840mila persone ancora senza vaccino Covid. Risale la curva del contagio: 126 positivi ogni 100mila abitanti. Restano invece sotto controllo le terapie intensive e i posti letto in degenza ordinaria, occupati solo per il 3% ed il 5% da pazienti Covid.
A cura di Giuseppe Cozzolino
120 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La Campania è la 15esima regione d'Italia per numero di vaccinati: solo il 71,5% della popolazione sopra i 12 anni ha infatti completato il ciclo vaccinale in regione. Peggio della Campania solo la provincia autonoma di Bolzano, Calabria, Sicilia e la Valle d'Aosta. I dati arrivano dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe. La Campania va invece meglio per quanto riguarda le terze dosi: il 46,5% dei vaccinati con seconda dose ha già ricevuto anche la terza, a fronte di un 38.8% della media italiana. Anche per quanto riguarda le cosiddette dosi booster, che vengono somministrate a sei mesi dalla seconda dose, la copertura è del 48% contro una media italiana del 32,3%; bene anche la dose aggiuntiva: 40,3% in Campania rispetto al 25,6% italiano.

Dai dati Gimbe emerge dunque un dato preoccupante: il 30% di chi è in età da vaccino, non ha ancora ricevuto neppure la prima dose. Un piccolo esercito di circa 840mila persone, di cui 300mila nella sola città di Napoli. E i risultati di questo maxi "buco" nella campagna vaccinale si vedono con il recente aumento della curva dei contagi: si registra infatti un ulteriore peggioramento anche per quanto riguarda i casi attualmente positivi per centomila abitanti, che nella settimana dal 20 al 26 ottobre raggiunge quota 126: un aumento del 46,5% rispetto alla settimana precedente, testimoniato anche dai mini-focolai che stanno scoppiando in diverse cittadine della regione (a Lettere scuole chiuse fino al 5 novembre, focolai anche a Cervinara e Cesa). Restano fortunatamente, e per merito anche della campagna di vaccinazione, sotto controllo i posti letto sia in terapia intensiva sia in degenza ordinaria: ad oggi infatti la percentuale di posti occupati da pazienti Covid è del 3% in terapia intensiva e del 5% in quella ordinaria.

120 CONDIVISIONI
28204 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni