Una considerazione sul Coronavirus, senza risparmiare una critica alla gestione dell'emergenza da parte di milanesi e lombardi, quella che il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha esplicitato oggi. Intervenuto alla presentazione del progetto per la costruzione della diga di Campolattaro, nella provincia di Benevento, il governatore campano ha dichiarato: "Noi non andiamo di fretta, siamo la Magna Grecia, abbiamo dei tempi lunghi, mica siamo come i milanesi che vanno sempre di fretta e poi si dimenticano di dividere le corsie degli ospedali fra Covid e no Covid". Un concetto che ribadisce parlando del progetto della diga: "Siamo partiti 50 anni fa, ma in questo Paese le cose si approfondiscono bene, e poi noi non andiamo di fretta, mica siamo come i milanesi".

Nel corso del suo intervento, De Luca ha ribadito: "La Lombardia ha avuto in una sola provincia, Bergamo, 2mila morti nelle strutture per anziani. Tutta la regione Campania ha registrato 14 decessi in 99 strutture per anziani. Sono chiare le proporzioni di quello che è successo lì e quello che è successo da noi? Ricordo questo dato per dire che abbiamo oggi le condizioni, il livello organizzativo e di efficienza che ci consente di mettere in piedi in maniera credibile un piano di rilancio economico e di sviluppo della nostra regione di livello europeo e all'avanguardia in Italia".

L'andamento dell'epidemia di Coronavirus, in Campania, è stato sicuramente diverso da quello della Lombardia: i casi di Coronavirus dall'inizio dell'emergenza sono, ad oggi, 4.779, su oltre 300mila tamponi analizzati. Proprio il numero di tamponi eseguiti in Campania risulta essere, però, molto esiguo, di gran lunga inferiore a quelli analizzati in altre grandi regioni italiane, come appunto la Lombardia, ma anche il Veneto.