Continuano a salire i contagi anche nella provincia di Caserta: nelle ultime 24 ore, rivelano i dati delle Asl, i nuovi positivi sono 249 e nello stesso arco temporale si registrano 4 morti; negli ultimi 15 giorni i nuovi positivi sono stati oltre 2mila, mentre il grave bilancio dei decessi è di 22 persone che hanno perso la vita dopo aver contratto il coronavirus Sars-Cov-2. Attualmente le persone contagiate sono 2.918, la maggior parte delle quali assistite a casa dai Covid-team dell'Asl di Caserta. Dall'inizio della pandemia, tra Caserta e provincia, risultano contagiate 4.595 persone, di cui 1.605 guarite e 72 decedute. Il Comune dove ci sono state più vittime è Marcianise, con 7 decessi, seguito da Mondragone e Santa Maria Capua Vetere (6) e da Aversa (5).

A preoccupare maggiormente è il numero dei decessi, che negli ultimi giorni è cresciuto molto velocemente: tra il 5 ottobre ed oggi, ovvero in poco più di due settimane, sono morte complessivamente 22 persone mentre il totale dall'inizio della pandemia nel Casertano è di 72 persone; nello stesso periodo si è passati da 905 positivi a quasi 3mila. Il primato per il numero di contagi è a Marcianise, dove i positivi sono 209, mentre 185 contagi sono stati registrati a Caserta e 179 ad Aversa.

Sotto stretta osservazione dell'Asl anche l'evoluzione dell'epidemia in comuni più piccoli come Casal di Principe (120 casi), Orta di Atella (158 casi), Castel Volturno (107 casi), San Cipriano d'Aversa (96), San Felice a Cancello (87). A Teano, dove il sindaco Dino D'Andrea aveva imposto la zona arancione con mini lockdown nella frazione di San Marco, si contano attualmente 40 casi.