Sono 1.150 i nuovi casi positivi al Coronavirus in Campania, a fronte di 15.663 tamponi analizzati. Di questi, 133 nuovi positivi sono emersi dai 2.040 tamponi antigenici. Complessivamente, sono 66 i nuovi sintomatici, contro i 951 asintomatici. Questi i dati forniti dall'Unità di Crisi della Regione Campania nel consueto bollettino quotidiano. Sempre nelle ultime 24 ore, si registrano anche 29 decessi ed altri 801 nuovi guariti. Da inizio pandemia, sono 212.953 i casi totali in Campania, a fronte di 2.315.313 tamponi analizzati. I ricoverati nei reparti ordinari sono 1.437, a cui si aggiungono invece altre 114 persone nei reparti di terapia intensiva della Campania. Numeri che confermano una curva del contagio in lieve aumento in Campania, che continua a registrare sopra i mille casi giornalieri.

Intanto, da lunedì 25 gennaio riapriranno alla didattica in presenza le scuole medie della Campania, in attesa che il 1° febbraio tornino in presenza anche le scuole superiori. Ma a tenere banco in queste ore sono i primi contagi registrati in diverse scuole della Campania. A Torre Annunziata il sindaco ha già disposto la chiusura di tutti i plessi scolastici per un'altra settimana, dopo diversi casi tra alunni di asili ed elementari, nonché di un maestro, emersi nel giro di 48 ore. Anche a Fuorigrotta paura per un focolaio in una scuola elementare, con 18 alunni positivi emersi in sole 24 ore. Casi che preoccupano e non poco genitori ed alunni, chiamati nei prossimi giorni al rientro alla didattica in presenza, dopo mesi di quella a distanza che aveva provocato anche forti proteste.