C'è un netto aumento di positivi ai tamponi Covid-19 in Campania nel giro di 24 ore. Il bollettino ordinario emesso dall'Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus parla di  22 positivi del giorno su 1.675 tamponi effettuati per un totale di 5.077 positivi su 349.622 tamponi effettuati dall'inizio della pandemia. La conta dei deceduti è fortunatamente ferma (438), 6 i guariti (in tutto sono 4.251). I dati sono stati comunicati nel bollettino diffuso nel pomeriggio, in concomitanza con quelli nazionali della Protezione Civile; gli ultimi disponibili, diffusi ieri, fotografano la situazione alla mezzanotte precedente.

Stando ai dati del bollettino della Protezione civile sull'andamento del contagio da coronavirus, attualmente sono 2 le persone ricoverate in terapia intensiva in Campania su un dato complessivo di 45. L'elenco dei ricoverati in terapia intensiva (la Protezione civile non fa differenza tra intensiva e subintensiva) è di 9 in Lombardia, 8 nel Lazio, 6 in Veneto, 5 in Sicilia, 4 in Emilia-Romagna, 3 in Friuli Venezia Giulia e Piemonte, 2 in Liguria e Campania, 1 in Toscana, Abruzzo e Calabria. I ricoverati con sintomi sono 763, mentre quelli in isolamento domiciliare 12.455.

Le situazioni a rischio focolaio

Preoccupa la situazione di Eboli in provincia di Salerno dove  salgono a 3 i positivi al tampone Covid-19. Tutti facenti parte di una famiglia indiana residente nel comune della Piana del Sele. Dopo i controlli effettuati, infatti, alla moglie ed alla figlia, risultati positivi nella serata di ieri, si è aggiunto il marito. Al setaccio tra Lazio e Campania anche i contatti di un uomo di rientro da Milano con tappe a Zurigo e Napoli e registrato positivo dall'Asl di Latina che ora ha fatto scattare l'indagine epidemiologica. Lo rende noto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.