417 CONDIVISIONI
Covid 19
26 Marzo 2021
16:49

Coronavirus Campania, 1.947 contagi e 42 morti: bollettino di venerdì 26 marzo 2021

Sono 1.947 i nuovi casi positivi al Coronavirus in Campania: risale il tasso di positività, al 10,46% (oltre mezzo punto in più rispetto a ieri). Altri 42 i decessi, oltre duemila i guariti del giorno. Ancora alto il numero dei sintomatici: quasi 700 in 24 ore, sale anche la pressione sugli ospedali: poco meno di 1.800 i ricoverati.
A cura di Giuseppe Cozzolino
417 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sono 1.947 i nuovi casi di Coronavirus in Campania a fronte di 18.599 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Lo ha comunicato l'Unità di Crisi della Regione Campania, nel consueto bollettino giornaliero. Si tratta dei positivi ai soli tamponi molecolari: già da una settimana infatti Palazzo Santa Lucia non inserisce più i positivi ai tamponi antigenici nel bollettino quotidiano. Il tasso di positività di oggi è quindi del 10,46% (ieri era del 9,95%), ancora superiore alla media nazionale e in rialzo rispetto a ieri.

I sintomatici sono ancora molti: 697 quelli di oggi, con altri 1.250 asintomatici. Aumentano ancora i decessi: sono 42 quelli registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 5.158 morti da inizio pandemia. I guariti del giorno sono 2.894, che portano il totale a 226.818 casi totali. Negli ospedali della Campania ci sono ad oggi 1.767 persone ricoverate a causa del Coronavirus: 181 di queste sono nei reparti di terapia intensiva, altre 1.586 in quelli di degenza ordinaria.

Il bollettino vaccini della Regione Campania

La Regione Campania ha diffuso alle 12 di oggi il riepilogo per quanto riguarda i dati delle vaccinazioni. Complessivamente, oltre mezzo milione di persone ha ricevuto la prima dose (506.658), mentre la seconda dose è stata somministrata a 233.999 cittadini campani. In totale, 740.657 sono state complessivamente sottoposte al vaccino in Campania. "Si ricorda che per molte categorie è ancora aperta la piattaforma per le adesioni", spiega Palazzo Santa Lucia, "La percentuale dei vaccinati varia dunque in relazione alle adesioni ricevute. Anche in virtù di un aumento numerico delle somministrazioni potrebbe esserci un decremento in termini percentuali dovuto quindi all'aumento delle adesioni", precisa la nota.

417 CONDIVISIONI
27587 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni