C'è un piccolo focolaio di Coronavirus in un centro per migranti di Pontecagnano Faiano, nella provincia di Salerno: 11 ospiti del centro Sprar della cittadina del Salernitano sono risultati positivi al tampone. Lo ha comunicato il sindaco di Pontecagnano, Giuseppe Lanzara, che ha anche reso noto che sono 40 gli ospiti dello Sprar: tutti gli altri ospiti, così come gli operatori e il personale, sottoposti a loro volta a tampone, sono fortunatamente risultati negativi. Come rende noto ancora il primo cittadino su Facebook, gli 11 ospiti del centro risultati positivi sono stati prontamente isolati e non presentano, attualmente, sintomi preoccupanti; la autorità locali, di concerto con l'Asl di competenza, come da prassi hanno provveduto a definire il link epidemiologico dei positivi.

"Attraverso il lavoro sinergico con C.O.C. – Centro Operativo Comunale – e ASL, abbiamo effettuato con urgenza e in tempi brevissimi una mappatura chiara, tale da consentirci di mettere in campo tutte le misure utili ad arginare il pericolo contagio. Inoltre, come massima Autorità sanitaria sul territorio, ho chiesto immediatamente al Prefetto assistenza e presidio, attraverso le forze dell'ordine, per garantire il rispetto della quarantena obbligatoria. Ripeto ancora che abbiamo bisogno della collaborazione di ogni singolo cittadino assumendo comportamenti responsabili. Le unità a disposizione delle Forze dell'Ordine non sono sufficienti a garantire un presidio fisso ad ogni angolo della Città, pertanto prevale il buon senso di ognuno di noi. Le norme possono essere essere eluse, il virus NO. Il pericolo di contagio è ancora presente e non va assolutamente sottovalutato" ha scritto il sindaco Lanzara sui social network.