Un bambino nato da pochi giorni è risultato essere positivo al coronavirus. Il neonato è nato nell'ospedale di Castellammare di Stabia alla fine di settembre. Sembra andare tutto bene, il parto procede senza complicazioni e il bambino che sta bene torna a casa con i genitori nella loro casa di famiglia a Piano di Sorrento. Poi il piccolo comincia a stare male febbre e diarrea persistente fanno preoccupare i genitori che decidono di tornare in ospedale.

Qui viene effettuato per precauzione il tampone e si scopre così che il piccolo è positivo al coronavirus. Un caso raro: l'infezione di bambini sotto il mese di età è stata riscontrata in pochissimi casi e ha permesso in questo caso di scoprire un focolaio domestico che fino al ritorno del piccolo in ospedale era passato inosservato.

Dallo scorso venerdì il piccolo viene trasferito nel reparto di Terapia intensiva neonatale, diretto da Roberto Cinellini, che al quotidiano il Mattino ha spiegato: "Quando dall'esito dei tamponi abbiamo avuto la certezza che ci trovavamo di fronte uno dei rarissimi casi di neonati sotto i trenta giorni contagiati in ambito familiare abbiamo contatto il secondo Policlinico, che è centro regionale per i casi di Covid neonatale, per richiedere posti letto. A bordo dell'ambulanza c'erano due infermieri del Pronto Soccorso e una neonatologia del mio reparto. Intanto l'indagine epidemiologica è proseguita ed abbiamo chiesto che anche il padre e i familiari più vicini venissero tamponati. Alla nascita era in ottima salute. Il suo malessere ha permesso di scovare un focolaio che probabilmente la famiglia aveva sottovalutato".