Sono terminate alle 3 di questa notte le somministrazioni dei vaccini anti-Covid in occasione dell'open day organizzato ieri dall'Asl di Caserta all'ospedale di Marcianise. Dedicato in un primo momento alla vaccinazione di massa degli over 50 di tutta la provincia, le inoculazioni ad un certo punto della giornata sono state aperte a tutti: chiunque ha potuto ricevere la propria dose del vaccino Astrazeneca. La popolazione del Casertano ha risposto "presente", soprattutto i giovani: sono stati, al termine dell'open day, 2.478 gli under 30 che hanno ricevuto la loro prima dose. E che hanno ringraziato, con bigliettini e messaggi, il personale dell'Asl per aver dato anche a loro l'opportunità di vaccinarsi.

Soddisfazione per la partecipazione alta e per la riuscita dell'evento è stata espressa dall'Asl di Caserta, in una nota firmata dal direttore generale Ferdinando Russo. "Chi poteva immaginare che le vaccinazioni diventassero un felice happening – si legge nella nota – per i giovani e i ‘diversamente giovani' all'insegna della fiducia, dell'allegra partecipazione, del beneficio dello stare insieme? E che la movida, per una volta, non significasse irresponsabilità e negazionismo, ma voglia di reagire e dimostrazione di speranza?".

La nota dell'Asl di Caserta continua: "È accaduto che desideri, apparentemente in contrasto, si siano fusi insieme trasformandosi in un grande successo, fino a determinare la creazione di una formula, un vero e proprio format da replicare in altre città della nostra provincia e anche altrove". L'intenzione del direttore Russo è infatti, come esplicitato nella stessa nota, quella di ripetere l'open day di vaccinazioni contro il Coronavirus anche in altre città del Casertano, non appena saranno disponibili ulteriori dosi.