Si prospetta ancora un "valzer dei colori" in Campania, uscita dalla zona rossa delle passate festività natalizie e oggi, giovedì 7 gennaio, entrata in zona gialla "rinforzata". Le restrizioni odierne saranno in vigore anche domani, venerdì 8 gennaio; ecco cosa cambia: spostamenti liberi all'interno della Regione, mentre restano ancora vietati quelli extra-regionali (che rimangono consentiti per le solite comprovate necessità), negozi aperti, tra cui bar e ristoranti, che potranno servire ai tavoli fino alle ore 18; ancora attivo il coprifuoco dalle 22 alle 5, mentre le visite a parenti e amici sono consentite una volta al giorno, limitatamente a due ospiti per casa. Un parziale ritorno alla normalità, dunque, come testimonia la giornata odierna, che vede nuovamente, dopo mesi, i tavolini all'esterno di bar e ristoranti e più gente per strada.

Nel weekend la Campania ritorna in zona arancione

A partire dal weekend, sabato 9 e domenica 10 gennaio, poi, la Campania entrerà in zona arancione. Questo vuol dire che gli spostamenti saranno nuovamente limitati all'interno del proprio Comune di residenza, mentre per spostarsi in altro Comune servirà l'autocertificazione e la comprovata esigenza (lavoro, salute). Serrande nuovamente abbassate per bar e ristoranti, ai quali sarà consentito soltanto l'asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza limiti di orario. Resta, naturalmente, in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino.

Incognita lunedì 11 gennaio: decide la Regione

E da lunedì 11 gennaio, la Campania in che zona sarà collocata? Si attende il report dell'Iss (Istituto superiore di santià), in riferimento all'ultima settimana, che dovrà valutare nelle prossime ore l'indice di contagio della Regione, il cosiddetto indice Rt. I nuovi criteri stabiliscono che le Regioni con Rt pari a 1 siano collocate in zona arancione, mentre quelle con Rt pari o superiore a 1,25 siano collocate in zona rossa. È dato mandato alle singole Regioni, però, di adottare misure più restrittive. Domani, venerdì 9 gennaio, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca dovrebbe tenere la prima diretta del 2021 – come è accaduto ogni venerdì da marzo a dicembre – per fare il punto della situazione sull'andamento della pandemia in Campania.