La Campania sta vaccinando contro Covid-19 gli addetti al trasporto pubblico, ovvero autisti di bus e treni, tassisti, Ncc e aziende di cabotaggio marittimo. La decisione motu proprio è del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che dunque ancora una volta "forza" il piano vaccinale nazionale adeguandolo alle volontà del governo della regione Campania.

De Luca ha disposto che i primi ad essere vaccinati saranno gli addetti di una delle società di trasporto della Regione, l'Eav, Ente Autonomo Volturno, ovvero l'azienda che gestisce Circumvesuviana, Cumana e Circumflegrea e alcune linee di trasporti Napoli-provincia.

L'annuncio è stato dato proprio da De Luca:

Sono partite oggi al centro vaccinale Eav di Porta Nolana le vaccinazioni degli addetti al settore del trasporto pubblico. Si è partiti dai dipendenti di Eav ultra cinquantenni, per poi aprire, seguendo le fasce di età, ai dipendenti di tutto il comparto. L’obiettivo è vaccinare tutti gli addetti. È una decisione indispensabile per garantire maggiore sicurezza, soprattutto dopo il ritorno in presenza nelle scuole.

La prima forzatura del piano vaccinale nazionale voluto dal governo e redatto dal commissario all'emergenza covid19 generale Figliuolo, riguarda le isole che in Campania sono state vaccinate con priorità rispetto alle altre zone. Dunque abbiamo Procida, Capri  e a breve anche Ischia che potranno fregiarsi del titolo di "isola Covid free" che secondo le intenzioni della Regione Campania sarà caratteristica fondamentale per attrarre il turismo italiano ma anche quello proveniente dall'estero, per la stagione estiva 2021.