25 Gennaio 2023
17:22

Bomba carta davanti una macelleria a Scafati, anche due minori tra gli indagati

Cinque indagati a Scafati per l’esplosione di una bomba carta davanti a una macelleria: tra questi anche due minori. Ipotesi di dissidi familiari.
A cura di Giuseppe Cozzolino

Ci sono anche due minori tra gli indagati per l'esplosione di una bomba carta davanti ad una macelleria di Scafati, nel Salernitano, avvenuta nella notte del 31 dicembre 2021, quella di San Silvestro. Cinque, complessivamente, tutti gli indagati per quella vicenda e raggiunti oggi da altrettante ordinanze cautelare emesse dai giudici per le indagini preliminari del Tribunale di Nocera Inferiore e di quello per i Minorenni di Salerno.

L'esplosione del 31 dicembre 2021 su corso Trieste

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Scafati nel corso degli indagini, l'esplosione che causò ingenti danni al locale sarebbe nato per dissidi familiari: lo scoppio sarebbe dunque dovuto ad una ritorsione nei confronti di parenti di alcuni degli indagati. La sera di San Silvestro del 2021, due giovani a bordo di un motorino erano così arrivati sul corso Trieste di Scafati, sistemando una bomba carta davanti all'ingresso del negozio. L'esplosione, tuttavia, era stata così forte da danneggiare anche una vettura parcheggiata poco distante.

L'esterno della macelleria dopo l'esplosione
L’esterno della macelleria dopo l’esplosione

La fuga e le indagini

I due scapparono poi abbandonando il motorino mentre un'automobile con a bordo tre persone, che li aveva "seguiti" in tutte le fasi precedenti, li attendeva. Saliti a bordo, sono quindi scappati assieme. Le indagini si sono avvalse anche delle immagini degli impianti di videosorveglianza presenti in zona, oltre che di testimonianze di passanti e residenti. Alla fine i carabinieri sono riusciti ad identificare i cinque, due dei quali minorenni. Anche le celle dei cellulari, analizzate, avrebbero mostrato la loro presenza in zona, portando all'ordinanza di oggi nei loro confronti.

L'esterno della macelleria dopo l'esplosione
L’esterno della macelleria dopo l’esplosione
Napoli, bomba carta esplode davanti alle Poste in via Monteoliveto: boato e paura
Napoli, bomba carta esplode davanti alle Poste in via Monteoliveto: boato e paura
Una bomba
Una bomba "a grappolo" ritrovata ad Afragola: 20 piccoli ordigni legati insieme per essere più distruttivi
La figlia fa cadere accidentalmente il suo cellulare, lui picchia lei e la moglie: arrestato 42enne
La figlia fa cadere accidentalmente il suo cellulare, lui picchia lei e la moglie: arrestato 42enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni