Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

La mamma va a fare la spesa, il figlio di 7 anni si sporge dalla finestra di casa e cade giù, procurandosi un lieve trauma cranico, poi vaga per la città in stato confusionale e viene ritrovato dalla Polizia Municipale al centro di Piazza Sedile del Campo a Salerno con una ferita alla testa. L'episodio è avvenuto questa mattina e ha scosso molto la comunità, anche perché il piccolo non ricordava quasi nulla e agli agenti ha saputo dire solo il proprio nome di battesimo. Niente cognome, niente nome dei genitori, nemmeno dove abitasse e come fosse arrivato lì.

La mamma era andata a fare la spesa, lui è caduto dalla finestra

Immediatamente sono partite le ricerche per capire come il piccolo fosse arrivato lì ed è stata ricostruita tutta la storia. Il bimbo, probabilmente di origine romena, è stato ascoltato tramite un interprete. Era rimasto momentaneamente solo in casa perché la madre si era allontanata per andare a fare la spesa. Il bimbo in quell'intervallo di tempo si è sporto dalla finestra del piano rialzato della casa dove abita con la mamma nel centro storico ed è caduto provocandosi una ferita alla testa. La donna, rientrata in casa, si è accorta che non c'era il figlio ed immediatamente ha avviato le ricerche.

Ha appreso da un negoziante che il bimbo era stato portato in ospedale, accudito sia dai servizi sociali, che dalla stessa polizia municipale intervenuta. La donna – ascoltata dagli agenti della Polizia Municipale – rimarrà alcuni giorni accanto al figlio in ospedale nel reparto di Pediatria in attesa dei necessari accertamenti medici. Nel frattempo l'altro figlio, un bimbo di 8 anni, è stato affidato tramite servizi sociali ad una Casa Famiglia, in quanto non c'era nessun familiare che potesse averne cura in assenza della donna.

A dare l'allarme, e a chiamare la Polizia Municipale di Salerno, era stata una donna di passaggio nella piazza che ha notato il bambino da solo e gli ha chiesto se avesse bisogno di aiuto, se si fosse perso. Il piccolo era affamato, nell'attesa che arrivassero gli agenti la donna gli ha comprato da mangiare. Sul posto è intervenuto anche il personale delle Politiche Sociali del Comune, che sta seguendo il caso. Il bambino ha detto soltanto il suo nome ma non è stato in grado di fornire altre indicazioni; alle domande degli agenti e degli assistenti sociali ha fatto scena muta, non ha saputo indicare dove fossero i genitori né l'indirizzo di casa.