Il sindaco di Arienzo (Caserta), Giuseppe Guida, con una nuova ordinanza (la 48 del 1 marzo 2021) ha emanato ulteriori e più stringenti misure anti contagio Covid: tra le nuove norme, il coprifuoco per i minorenni, che dalle 17 alle 6 non potranno utilizzare monopattini, bici o moto e potranno circolare soltanto se accompagnati da uno o da entrambi i genitori. In base alle informazioni diffuse ieri dallo stesso Primo Cittadino, nella cittadina del Casertano sono stati riscontrati altri due casi Covid, portando il totale degli attualmente positivi a 26.

Nel dettaglio, la nuova ordinanza del Comune di Arienzo dispone il divieto di stazione in strade e piazze di ogni genere, anche di natura non pubblica, dalle 17 alle 6 dal lunedì al venerdì, mentre per la domenica gli orari del divieto vanno dalle 11 alle 14 e dalle 16 alle 6; è consentito stazionare in quei luoghi soltanto in caso venga rispettata la distanza interpersonale di sicurezza.

Inoltre, specificamente per i minorenni, entra in vigore il divieto di circolazione con monopattini, bici e moto di ogni genere alle 17 alle 6 per i minori di 18 anni, mentre la circolazione pedonale in quella fascia oraria è consentita ma esclusivamente se il giovane è accompagnato almeno da un genitore. Anche per l'ingresso al Parco Europa ci sarà bisogno della presenza di un genitore, e il numero massimo di presenze contemporanee è di 12 persone (inclusi i bambini).

L'ordinanza sospende inoltre l'attività di catechesi nelle parrocchie di Sant'Andrea Apostolo e Sant'Alfonso Maria de' Liguori e vieta di organizzare pranzi e cene in abitazioni private con partecipanti che non facciano parte del nucleo familiare. Il sindaco ribadisce infine l'obbligo di isolamento per chi effettua il tampone, fino all'esito, e raccomanda l'isolamento volontario delle persone entrate a contatto con la persona in attesa della risposta del test e, ai cittadini over 65, di non uscire di casa se non per necessità.