Dalle 9 di oggi, mercoledì 5 maggio, in Lombardia sono state aperte le prenotazioni per la somministrazione del vaccino anti-Covid a tutti gli operatori sanitari e socioassistenziali che operano nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali pubbliche e private. A loro si uniscono gli operatori delle farmacie, delle parafarmacie e degli studi professionali. Tutti loro possono prenotare il proprio vaccino attraverso il portale di Poste Italiane e senza ricevere l'invito da parte dell'Agenzia per la tutela della salute competente.

Attesa per le prenotazioni dei vaccini per gli over 50

In tanto è attesa l'apertura delle prenotazioni per gli over 50. Questa era stata fissata al 30 aprile, ma poi a causa della sospensione da parte del commissario all'Emergenza Francesco Paolo Figliuolo che aveva raccomandato alle Regioni e alle Province autonome di attenersi all'ordinanza numero 6 e assicurare "la copertura delle categorie in essa indicate, senza estendere – fino a nuove disposizioni – le prenotazioni a soggetti di età inferiore a 60 anni", era stata rinviata a data da destinarsi.

In arrivo 745mila dosi di vaccino

Dovrebbe però trattarsi ancora di qualche giorno, considerato che proprio oggi sono arrivate quasi 745mila dosi di vaccini anti Covid: si tratta di 42mila dosi di Moderna, 315mila di AstraZeneca, 26mila di Johnson&Johnson e 360mila Pfizer. Intanto in base ai dati di oggi, non ancora consolidati, in Lombardia sono state somministrate 3.727.594 dosi di vaccino anti-Covid su 4.109.140 consegnate, per una percentuale pari al 90,7 per cento del totale. Al momento si cerca di somministrare tra le 85mila e le 90mila dosi di vaccino al giorno.