2.877 CONDIVISIONI
28 Giugno 2022
19:40

Una centrale nucleare a Baggio, i residenti attaccano Salvini: “È un pazzo”

“La prima centrale nucleare in Italia? Fatela nel mio quartiere, Baggio, a Milano”, aveva detto Matteo Salvini durante un convegno a Rapallo. La replica dei residenti a Fanpage.it.
2.877 CONDIVISIONI

"Sentivo parlare di nucleare, ti do la risposta io, fatela nella mia Milano la prima, nuova, grande, innovativa centrale nucleare, la voglio nella mia zona, nel mio quartiere Baggio a Milano": così Matteo Salvini segretario e senatore della Lega lo scorso fine settimana, parlando alla platea dei giovani industriali a Rapallo.

Una sortita che è passata in sordina, complice il ballottaggio delle comunali, la siccità, la guerra in Ucraina e la crisi economica, o forse proprio in virtù dei tanti problemi sul tavolo, la proposta serviva a sparigliare le carte e offrire una soluzione, per quanto impraticabile, ai problemi di approvvigionamento energetico, con i forti rincari delle bollette registrate negli ultimi mesi e lontani dallo stabilizzarsi, complici la Russia e l'ostilità del suo presidente Putin.

Cosa ne pensano i residenti di Baggio

Non l'hanno però presa bene i residenti di Baggio, quartiere popolare a ovest di Milano, dove lo stesso Salvini abiterebbe, che non credono alla fattibilità dell'impresa atomica o che con velata preoccupazione invitano il senatore leghista a ripensarci: "è pazzo" è la risposta più quotata tra i pensionati di Baggio che vedono in Salvini una vittima del gran caldo di stagione. "Tra tutti i posti proprio a Baggio? Io sono contrario" commenta lapidario l'edicolante all'angolo tra via Valle Antrona e via Gozzoli, mentre una signora dell'Est Europa ci confessa che si sta trasferendo ma, a domanda esplicita, risponde non per la pazza idea di Salvini, a cui si aggiungono commenti come "Più lontano sono le centrali meglio è" e  "Non esiste proprio, Salvini ne spara una ogni giorno".

Il referendum sul nucleare

Proprio Salvini, qualche mese fa, aveva sottolineato come l'Italia sia l'unico Paese del G8 senza nucleare: "Ci sono centrali nucleari nei pieni centri storici di tante città. L’Italia è l’unico Paese del G8 senza nucleare". Il leader della Lega aveva sempre parlato di una centrale nucleare verde e sicura, trovando a suo tempo anche l'appoggio della vicepresidente Letizia Moratti e del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana che aveva invitato a trovare il "coraggio di spogliarci delle ideologie e di guardare la realtà. Il mondo cambia".

Ogni volta che si torna a parlare di nucleare si riapre un dibattito che in passato, nel 1987 e poi nel 2011, aveva portato gli italiani ad esprimersi in due Referendum che hanno sbarrato la strada al nucleare, portando alla dismissione delle quattro centrali nucleari ospitate in Italia: a Trino (in provincia di Vercelli), a Caorso (Piacenza), a Latina e a Sessa Aurunca (in provincia di Caserta).

Proprio un pensionato di Baggio giudica la questione morta e sepolta con il referendum del 1987: "Le centrali le abbiamo scartate con il referendum di tanti anni fa"

2.877 CONDIVISIONI
Massimo Riella arrestato in Montenegro, il padre:
Massimo Riella arrestato in Montenegro, il padre: "Mio figlio un pazzo per non essersi costituito"
La classifica delle più belle stazioni d'Europa: Milano Centrale è al secondo posto
La classifica delle più belle stazioni d'Europa: Milano Centrale è al secondo posto
Picchiato a sangue davanti alla stazione Centrale di Milano: la vittima ha 17 anni
Picchiato a sangue davanti alla stazione Centrale di Milano: la vittima ha 17 anni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni