81 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Un passeggero del treno Milano-Verona: “Un 40enne ha lanciato un estintore contro un ragazzo”

Un passeggero del treno regionale Milano-Verona ha raccontato a Fanpage.it di un’aggressione a cui ha assistito il 23 febbraio. Un 40enne avrebbe lanciato un pezzo di un estintore contro un ragazzo che gli chiedeva di abbassare la voce.
A cura di Enrico Spaccini
81 CONDIVISIONI
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 23 febbraio, gli agenti della polizia locale di Romano di Lombardia (in provincia di Bergamo) e il personale sanitario di Areu sono dovuti intervenire alla stazione ferroviaria in seguito a un'aggressione andata in scena all'interno del treno regionale Milano-Verona. Come ha raccontato uno dei passeggeri a Fanpage.it, un uomo salito alla stazione di Pioltello avrebbe scagliato il direzionatore di un estintore contro un ragazzo che gli chiedeva di abbassare la voce. Il giovane, di tutta risposta, lo avrebbe colpito con due pugni al volto e per separarli è stato necessario l'intervento di altri due passeggeri.

La discussione prima di salire sul treno regionale per Verona

La lite è avvenuta intorno alle 17 di oggi, 23 febbraio. Un 40enne era stato visto mentre alla stazione di Pioltello discuteva con un altro uomo, alzando spesso la voce. Stando al racconto di un passeggero, quell'uomo si era messo anche a urlare contro chiunque passasse vicino a lui mentre stava salendo sul treno regionale per Verona.

Una volta dentro, il 40enne avrebbe percorso tutte le carrozze cercando l'uomo con cui aveva appena discusso che, nel frattempo, si era allontanato. Ad un certo punto, ha raccontato uno dei passeggeri, sarebbe tornato indietro senza alcun motivo fino all'ultimo vagone per poi salire al piano superiore.

L'aggressione a un ragazzo e l'intervento della polizia locale

Sarebbe avvenuto in quel momento l'incontro con un ragazzo che gli avrebbe chiesto di abbassare la voce. Il 40enne sarebbe andato su tutte le furie: preso un estintore, avrebbe staccato il direzionatore in gomma e ferro e glielo avrebbe poi scagliato con forza. Il giovane colpito avrebbe poi reagito sferrandogli due pugni in faccia, forti al punto da farlo sanguinare.

Un controllore è arrivato quando ormai altri due ragazzi erano già intervenuti per dividerli e, allertato le forze dell'ordine, lo ha fatto scendere alla stazione di Romano di Lombardia. Nonostante i suoi continui tentativi di risalire a bordo, il 40enne è stato portato via dagli agenti della polizia locale. Sul posto era arrivata anche un'ambulanza di Areu, ma non si è rivelato necessario il ricovero in ospedale.

81 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views