962 CONDIVISIONI
22 Giugno 2022
20:36

Uccise il fratello tossico per difendere la madre, per la Procura non è omicidio

Il fatto risale al giugno 2021, quando a Milano il 43enne Francesco Ciconte accoltellò a morte suo fratello maggiore davanti all’anziana madre. Il pm oggi: “L’indagine per omicidio va archiviata, ha difeso sé stesso e la madre”
A cura di Francesca Del Boca
962 CONDIVISIONI

Una lite fratricida. È un fatto che risale a un anno fa, giugno 2021, quando Francesco Ciconte, 43 anni, uccise a coltellate il fratello Vincenzo, 47 anni, nella loro casa di San Siro, Milano. La motivazione? Le continue minacce e aggressioni che il fratello maggiore, tossicodipendente e con precedenti, riservava all'anziana madre. Oggi il parere del pm di Milano Giovanni Tarzia: l'indagine per omicidio volontario aggravato nei confronti di Francesco Ciconte va archiviata. Si tratta infatti di legittima difesa, nei suoi confronti e in quelli della madre.

La difesa della madre

Tutto si è svolto in piena notte, nell'appartamento dove vivevano i due fratelli Ciconte, sotto gli occhi della madre. I soccorritori del 118, subito raggiunti dai poliziotti delle Volanti e dagli specialisti della Mobile, si trovarono davanti agli occhi una scena assai cruenta, con la casa a soqquadro e scie di sangue ovunque. Cosa è successo? Secondo l'istanza della Procura, che dovrà essere valutata dal gip Livio Cristofano, il fratello che sferrò le coltellate si "trovò coinvolto in un corpo a corpo con il fratello" che "armato di un coltello" tentava di "colpirlo" negli organi vitali. Ferito, ha reagito "difendendo la madre e sé stesso con un altro coltello", con una "condotta sostanzialmente proporzionata, ancorché letale, ovvero sferrando a sua volta alcuni colpi".

La richiesta di cocaina

Secondo il pm Giovanni Tarzia, Francesco Ciconte non poteva lasciare la madre "in balia del fratello armato e deciso ad aggredire i familiari", così come "aveva più volte minacciato", perché chiedeva con insistenza altri soldi per comprarsi cocaina. La madre non venne ferita e chissà, probabilmente anche uccisa solo "grazie al tempestivo movimento di Francesco" che "riuscì ad evitare l'accoltellamento" dell'anziana donna.

962 CONDIVISIONI
Sara e Hanan, per la Procura l'agricoltore che le ha travolte non è colpevole. I parenti delle vittime:
Sara e Hanan, per la Procura l'agricoltore che le ha travolte non è colpevole. I parenti delle vittime: "Va processato"
Omicidio a Gambolò, la badante e madre di Thomas racconta ai carabinieri cosa ha visto
Omicidio a Gambolò, la badante e madre di Thomas racconta ai carabinieri cosa ha visto
Uccide la madre con 30 coltellate sferrate dopo un rimprovero per la Playstation: omicidio a Napoli
Uccide la madre con 30 coltellate sferrate dopo un rimprovero per la Playstation: omicidio a Napoli
2.539 di Videonews
Giallo sull'omicidio di Gianna Del Gaudio, il marito durante l'interrogatorio:
Giallo sull'omicidio di Gianna Del Gaudio, il marito durante l'interrogatorio: "Ho visto l'assassino"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni