Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ieri sera è stato trovato il corpo di un ragazzo di vent'anni in un'automobile parcheggiata in una strada di campagna al confine con Manerba, comune in provincia di Brescia: la scomparsa del giovane era stata denunciata dai genitori qualche giorno fa. Il ventenne, prima di andare via, aveva lasciato in casa tutti i suoi effetti personali. I carabinieri al momento non escludono nessuna ipotesi.

La macchina trovata in una strada di campagna

La tragica scoperta è avvenuta poco prima delle 20 di lunedì 7 giugno. Dopo aver individuato la macchina, i militari hanno allertato il personale sanitario del 118. Sul posto sono intervenuti i medici e paramedici a bordo di un'ambulanza e un'automedica. Per il giovane però non c'è stato nulla da fare e non è stato potuto far altro che costarne il decesso. I carabinieri hanno comunque svolto tutti i rilievi del caso per ricostruire l'esatta dinamica della vicenda.

Il 20enne si era allontanato lasciando a casa tutti i suoi effetti personali

Domenica i genitori avevano denunciato la scomparsa: il ventenne si era allontanato dalla sua abitazione lasciando a casa cellulare, soldi e documenti. Subito dopo, i famigliari avevano allertato le forze dell'ordine e – stando a quanto riportato dal giornale BresciaToday – lanciato un appello per ritrovarlo. Ieri purtroppo è arrivata la notizia della tragica scoperta. Al vaglio dei carabinieri di Brescia vi sono diverse ipotesi: al momento quella più acclarata sembrerebbe essere un gesto estremo di natura volontaria. Anche se non sono stati trovati messaggi o altri indizi che possano avvalorare la tesi.