Nuovo sciopero dei trasporti in arrivo in Lombardia. Domenica 7 e lunedì 8 marzo i sindacati Cub Trasporti, Sgb, Cobas e Usb lavoro privato hanno indetto uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private. I disagi maggiori sono previsti per chi utilizza i treni: Trenord, società che gestisce il trasporto ferroviario regionale in Lombardia, ha infatti fatto sapere che saranno possibili cancellazioni e ritardi sui convogli che viaggeranno dalle 21 del giorno 7 alle 21 del giorno 8 marzo, eccetto le fasce di garanzia. Di seguito alcune informazioni utili per tutti i pendolari lombardi.

Previste due fasce di garanzia nella giornata di lunedì 8 marzo

Saranno garantiti i treni compresi nella lista dei “Servizi Minimi Garantiti” (che si possono consultare a questo link) che viaggeranno nelle due fasce di garanzia in vigore dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 del giorno 8 marzo, e anche i convogli con partenza ufficiale entro le 21 di domenica 7 marzo e che abbiano arrivo nella destinazione finale entro le ore 22.

A rischio anche il servizio aeroportuale: pronti bus sostitutivi

L'agitazione sindacale potrà avere conseguenze anche sul servizio aeroportuale che collega Milano con lo scalo di Malpensa. Nel caso in cui i treni dovessero essere cancellati saranno instituiti autobus sostitutivi a Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto per i soli collegamenti aeroportuali tra “Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto”, senza dunque fermate intermedie, e autobus a Stabio e Malpensa Aeroporto per garantire il collegamento aeroportuale S50 "Malpensa Aeroporto – Stabio", anche in questo caso senza fermate intermedie.