104 CONDIVISIONI
Covid 19
25 Gennaio 2022
11:20

Scritte no vax sul muro della Fiera di Treviglio: “Lo Stato mente, no nazi pass”

Nuovo atto vandalico dei no vax che in provincia di Bergamo, dopo aver colpito Nembro hanno imbrattato anche i muri esterni della Fiera di Treviglio.
A cura di Filippo M. Capra
104 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nuovo atto vandalico dei no vax che in provincia di Bergamo, dopo aver colpito Nembro – paese simbolo della prima ondata del contagio da Covid-19 – hanno imbrattato anche i muri esterni della Fiera di Treviglio, fondamentale nella gestione dei tamponi e delle vaccinazioni nella terza fase della pandemia che ha colpito l'Italia.

Scritte no vax sul muro della Fiera di Treviglio: No nazi pass

Sul muro esterno della Fiera, gestita dall'Asst di Bergamo Ovest, sono comparse scritte rosse realizzate con una bomboletta spray quali "No nazi pass", "Lo Stato mente" e "Il vax uccide". A darne notizia è stato il sindaco di Treviglio Juri Imeri, eletto in quota Lega, che su Facebook ha pubblicato la foto scrivendo: "Le forze dell’ordine stanno già lavorando per individuare i responsabili. Mi auguro che vengano rapidamente identificati". Oggi alla Fiera del comune bergamasco non vengono più effettuate operazioni sanitarie, in quanto l'esecuzione dei tamponi è stata spostata a Caravaggio mentre le vaccinazioni sono effettuate a Spirano. Il polo dovrebbe tornare presto ad ospitare eventi aperti al pubblico e in futuro essere ampliato.

Gli attacchi a Dalmine, Alzano e Nembro

Non solo Treviglio. Anche il centro vaccinale di Dalmine è stato recentemente colpito da azioni no vax, così come sono comparse scritte contro il vaccino all'ospedale di Alzano Lombardo e al cimitero di Nembro, i due paesi della Val Seriana protagonisti loro malgrado della prima ondata. A Nembro, i no vax hanno imbrattato i muri del dormitorio funebre e abbandonato volantini riportanti slogan tipo: "Il governo nazista con i suoi protocolli assassini ha voluto i nostri cari morti per C-19! Ora impone vax mortali. Bergamo vuole verità e giustizia per i morti. Libertà per i vivi".

104 CONDIVISIONI
32424 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni