video suggerito
video suggerito

Quanto devi guadagnare per permetterti una casa a Milano

Milano è la città in cui si guadagna di più, ma anche quella dove costano di più gli affitti (21 euro al metro quadrato) tanto che non sembrerebbe bastare nemmeno uno stipendio da 1.800 euro netti.
A cura di Ilaria Quattrone
5.752 CONDIVISIONI
Immagine

Quanto devo guadagnare per poter vivere dignitosamente a Milano? È questa la prima domanda che ci si pone nel momento in cui si decide di trasferirsi nel capoluogo meneghino. La metropoli dalle mille opportunità sta diventando sempre più la metropoli per pochi eletti.

E a dimostrarlo è l'indagine Cgil svolta sui dati Inps relativi alle retribuzioni medie giornaliere nel settore privato non agricolo. A Milano, secondo questo studio, si guadagna mediamente 124 euro lordi al giorno: questo significa che lo stipendio netto mensile medio è di circa 1.800 euro.

I dirigenti uomini sono quelli che guadagnano di più

Prima di entrare nel dettaglio con il costo di affitti e altri servizi, è necessario soffermarsi su un altro aspetto. Il report ha infatti dimostrato come si stia ampliando la forbice sociale: da una parte ci sono i dirigenti che guadagnano in media 568 euro lordi al giorno e dall'altra gli operai che ne guadagnano 75 lordi al giorno.

A questa distinzione si aggiungono le differenze di genere: una operaia guadagna mediamente 55 euro al giorno, 27 euro in meno di un collega uomo che invece ne guadagna 82 al giorno.

Immagine

E stessa cosa vale per le dirigenti donne che ne guadagnano mediamente 120 euro in meno rispetto ai colleghi uomini. Su questo sfondo ci sono poi 438.897 lavoratori part time che hanno una retribuzione media di 57 euro. Due terzi sono involontari e più della metà sono operai con un reddito medio annuo di 8.736€.

Quanto costano affitto e spesa a Milano

Una volta appurato quanto si guadagna mediamente, per capire quanti soldi servono per vivere a Milano, è fondamentale sapere almeno quanto costano gli affitti. L'ultimo report, riportato da Fanpage.it, è quello di Idealista che dimostra come negli ultimi tempi vi sia stata una ulteriore salita vertiginosa dei canoni.

Si parla di una media di 21 euro al metro quadrato. Il dato nazionale invece è di 11,4 euro al metro quadrato: quasi la metà di quello milanese. Il dato risente anche degli elevati tassi d'interesse dei mutui, che spinge tantissimi a rimandare l'acquisto della casa. Questo significa che per un appartamento di 50 metri quadri la spesa si aggira attorno ai 1.050 euro: escluse le spese condominiali, le bollette ed eventualmente il riscaldamento.

Per vivere dignitosamente a Milano quindi bisognerebbe guadagnare più di quanto stimato dal report Cgil: uno stipendio medio di 1.800 euro, a cui vanno sottratti in media 1.050 euro di affitto, le spese condominiali, le bollette, la spesa al supermercato, un eventuale abbonamento dei mezzi di trasporti pubblici se non si utilizzano biciclette o monopattini, o in alternativa il costo del carburante, non sembrerebbe essere sufficiente.

5.752 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views